Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 25 Maggio 2019

Fondazione D'Ettoris: in …

Mag 23, 2019 Hits:169 Crotone

il nuovo romanzo di Mario…

Mag 23, 2019 Hits:183 Crotone

Alleanza Cattolica: …

Mag 23, 2019 Hits:170 Crotone

Le "Madonne nere…

Mag 21, 2019 Hits:245 Crotone

Il Cardinale Menichelli b…

Mag 14, 2019 Hits:535 Crotone

La Pallamano Crotone chiu…

Mag 14, 2019 Hits:539 Crotone

Cerrelli a Catanzaro con …

Mag 11, 2019 Hits:717 Crotone

I ragazzi della Frassati …

Mag 09, 2019 Hits:671 Crotone

Scuola superiore per l’ingegneria: l’etneo grasso vicepresidente

Un altro importante riconoscimento, in ambito nazionale, per l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Catania: il rappresentante dei professionisti etnei Carmelo Maria Grasso è stato eletto vicepresidente della “Scuola superiore di formazione professionale per l’ingegneria”, che ha sede a Roma.

L’insediamento è avvenuto alla presenza di Armando Zambiano e Fabio Bonfà rispettivamente presidente e vicepresidente del Cni (Consiglio nazionale degli Ingegneri). Il consigliere nazionale catanese Gaetano Fede ha fortemente voluto l’istituzione del nuovo Ente in vista dell’obbligo di formazione permanente per ingegneri e architetti, secondo quanto deciso dalle nuova riforma delle professioni varata dal Governo: «Il ruolo della Scuola superiore, nata sotto forma di associazione senza scopo di lucro – sottolinea l’ing. Fede - è quello di organizzare e coordinare in tutto il territorio italiano le attività formative e didattiche degli ingegneri. La Scuola si occuperà della formazione professionale fin dalla fase post accademica, anche al fine di individuare percorsi uniformi e finalizzati all’accesso alla professione e al superamento dell’abilitazione, così come si legge nello statuto dell’associazione».

«L’aggiornamento professionale continuo è un dovere deontologico per la nostra categoria – ha commentato Grasso – per questo motivo è opportuno garantire a tutti i colleghi italiani la qualità dei contenuti scientifici, e curare gli aspetti logistici, tecnologici e organizzativi secondo regole comuni in tutto il Paese. Una formazione centralizzata e omogenea, inoltre, consentirà di abbattere i costi a fronte di un innalzamento della qualità dell’offerta. È obiettivo della Scuola coniugare le ampie e innovate istanze della nostra professione con le esigenze peculiari delle singole realtà lavorative – ha continuato Grasso – in altre parole da un lato si promuoverà l’affermazione della dimensione europea e internazionale dell’ingegnere, dall’altro è prevista un’interazione con le rappresentanze territoriali, i singoli Ordini e le Fondazioni provinciali istituite».

Nel suo nuovo incarico Carmelo Maria Grasso affiancherà Gino Vinci, presidente dell'Ordine Ingegneri di Napoli, nominato alla guida della Scuola superiore. Gli altri componenti del Consiglio direttivo sono Francesco Boero (Ordine di Genova), Carla Cappiello (Ordine di Roma), Enrico Moratti (Ordine di Sondrio), Silvio Serpi (Ordine di Oristano) e Paolo Spinelli (Ordine di Prato).

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI