Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 18 Ottobre 2021

“I consiglieri provinciali del Pd e del gruppo Comunisti IdV hanno già affossato l’Istituto Musicale Vincenzo Bellini”

“Occorre ristabilire la verità e dire che i consiglieri della sinistra sono i veri responsabili del mancato finanziamento dell’Istituto Musicale Vincenzo Bellini da parte della Provincia di Catania”. Così dichiara il consigliere provinciale Enzo D’Agata (Destra-con Musumeci) replicando alla nota apparsa su “La Sicilia” di giovedì 30 agosto.

La situazione è presto detta: l’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania è finanziato da un consorzio, costituito temporaneamente da Comune e Provincia. Lo scorso luglio occorreva rinnovare la proroga del consorzio e, a questo scopo, il Consiglio provinciale aveva posto all’ordine del giorno tale punto. Al momento del voto, però - su un emendamento del consigliere del PD Furnari - i consiglieri del Pd e Comunisti hanno abbandonato l’aula, facendo mancare il numero legale, e impedendo così l’approvazione della delibera che prevedeva la proroga del consorzio. Di conseguenza adesso occorre procedere alla ricostituzione del Consorzio. Al riguardo, sono già all’opera i consiglieri provinciali della I e della VI commissione, che hanno avuto i primi incontri con presidente dell’Istituto Guido Ziccone. In questo stato dei fatti, accade che lunedì scorso, il 27 agosto, il Consiglio si riunisce in seduta, ma non vota alcuna iniziativa relativa all’Istituto, anche perché sarebbe stato prematuro. Il consigliere D’Agata, al riguardo, ha aggiunto: “Siamo sensibili alle problematiche dell’Istituto e vogliamo tenerlo in vita. Purtroppo, al momento, la Provincia non ha ancora approvato il bilancio ed è impossibile, dunque, trasferire somme all’Istituto. I consiglieri della mia parte politica (Mistretta e Distefano) hanno anche a cuore il problema dei lavoratori licenziati e hanno chiesto una seduta ad hoc del Consiglio. Questa è la realtà dei fatti. Smentisco, pertanto, quanto dichiarato nei giorni scorsi da Furnari alla stampa e lo invito ad esser più cauto nelle sue affermazioni. Egli, forse, quando rilascia dichiarazioni pensa più alla campagna elettorale che all’Istituto Musicale”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI