Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 03 Giugno 2020

Isola Capo Rizzuto - La r…

Giu 01, 2020 Hits:113 Crotone

Zero contagi a Crotone, P…

Mag 27, 2020 Hits:247 Crotone

La Lega di Crotone unita …

Mag 25, 2020 Hits:330 Crotone

Lega Giovani: La mafia pu…

Mag 23, 2020 Hits:384 Crotone

Isola Capo Rizzuto - Gior…

Mag 23, 2020 Hits:379 Crotone

Tre anni fa il gemellaggi…

Mag 19, 2020 Hits:549 Crotone

Antica Kroton, la Lega in…

Mag 16, 2020 Hits:578 Crotone

Crotone in fiore

Mag 05, 2020 Hits:758 Crotone

Forzese (Udc): di notte nessuna copertura di elisoccorso per mezza Sicilia

L'elisuperficie di Catania da stasera chiude battenti e da domani sarà utilizzabile solo negli orari diurni , dalle 6 alle 18.  Senza la piena operatività della pista etnea è a rischio la copertura assistenziale, serale e notturna, per le province di Messina, Catania, Siracusa, Ragusa e le Isole minori.  A lanciare l'allarme è il deputato dell'Udc 'verso il Partito della Nazione' e componente della Commissione Servizi Sociali e Sanitari dell' Assemblea siciliana Marco Lucio Forzese che ha presentato un'interrogazione al presidente della Regione, Raffaele Lombardo e all'assessore alla Sanità Massimo Russo. Nel documento, spiega Forzese, "dal 25 gennaio l'elisuperficie di Caltanissetta è stata preferita a Catania come base operativa del soccorso. Infatti, con una  nota emessa dal Servizio 6 di Programmazione dell'emergenza, la Regione e l'assessorato alla Sanità hanno motivato questa rimodulazione con la possibilità di fare espletare il servizio da mezzi 'più performanti'; ma il soccorso,  dice Forzese, invece di migliorare, rischia di  peggiorare a discapito della sicurezza e della  salute dei siciliani, poiché conseguentemente a questi provvedimenti, " viene ridotta a 12 ore l'operatività dell'eliambulanza allocata proprio nella base di Catania". Questo a causa della mancanza di servizi essenziali alla sicurezza che non consentono le operazioni di decollo e atterraggio". 
"Si tratta - continua Forzese - di un attentato alla vita e alla salute della gente, pochi giorni dopo la morte di una donna sull'Etna, che ha pagato con la vita le conseguenze di un servizio male organizzato: anche questa è malasanità. "Confidiamo in un tempestivo intervento di Lombardo e Russo, quest'ultimo parla da mesi di razionalizzazione e contenimento della spesa sanitaria, argomento sul quale potremmo essere d’accordo, ma ridurre risorse per servizi assistenziali importanti a discapito della salute e dell’incolumità dei cittadini, non ci sembra la maniera migliore di affrontare  il caso. Se necessario siamo pronti a scendere in piazza per garantire un diritto imprescindibile con il quale non si può scherzare, la salute", conclude il parlamentare Ars dell'Unione di Centro.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI