Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 20 Ottobre 2019

“Le porte di aci”, Provincia e Comune di Acireale firmano protocollo d’intesa per opere di circa 120 mln di euro

firmato protocollo

 

Acireale cambierà il suo volto e lo farà in meglio, cominciando dal suo ingresso nella ss114, che sarà il biglietto da visita di un’intera città.

La Provincia di Catania, infatti, nell’ambito delle proprie funzioni di pianificazione territoriale, ha predisposto uno studio di fattibilità per realizzare il Nodo Intermodale di Acireale.

Il progetto chiamato “Le Porte di Aci”, oltre avere finalità turistiche, si propone di ridurre il traffico veicolare che giornalmente interessa la città di Acireale, di offrire spazi pubblici destinati alla sosta di lungo periodo, di collegare il polo urbano con le frazioni a mare. In generale, si prevedono lavori per circa 120 milioni di euro. Lo studio predisposto dai tecnici della Provincia è stato messo a disposizione del Comune acese. Questa mattina è stato firmato il protocollo d’intesa tra i due Enti.

«Con il progetto urbanistico “Le Porte di Aci” vogliamo riqualificare il territorio e offrire servizi sempre migliori alla comunità – ha detto il presidente della Provincia di Catania, Giuseppe Castiglione –. Con il Comune di Acireale abbiamo fatto richiesta di finanziamento per attingere ai Fondi Jessica, che sono Fondi Strutturali. Per ottenere queste risorse – ha spiegato – occorrono innanzitutto credibilità e serietà, caratteristiche che questa Amministrazione ha dimostrato di avere, tanto da guadagnarsi in passato anche la fiducia della Banca Europea per gli Investimenti».

«Si tratta del primo grande ingresso di Acireale, un’opera strategica per la Città e la sua economia – ha dichiarato il Sindaco Garozzo –. È un lavoro che portiamo avanti da diversi anni con la Provincia e questo protocollo d’intesa siglato oggi ci consente di andare verso il project financing con i fondi Jessica. Si prevedono opere molto importanti – ha aggiunto il primo cittadino acese – che riguardano la viabilità, il waterfront, lo snodo intermodale per autobus e ferrovia (tornerà la stazione al centro di Acireale), l’innesto sulla Ss114, parcheggi per 1.500 auto. Tutto questo a 100 metri dal centro storico. E’ un’azione strategica per Acireale e non solo – ha osservato il Sindaco – una di quelle opere per le quali vale la pena insistere e impegnarsi. Si guarda verso il futuro – ha concluso – non solo per il centro cittadino ma anche in un’ottica di sviluppo dei borghi Marinari».

Erano presenti alla firma del protocollo anche gli assessori del Comune di Acireale: Nuccio Calabretta, Giuseppe Calì, Nives Leonardi e i dirigenti degli uffici tecnici della Provincia di Catania e del Comune di Acireale, Giuseppe Galizia e Salvatore Di Stefano.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI