Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 14 Luglio 2020

Disabili mentali, nasce il Coresam

In Sicilia nasce il CO.RE.SA.M., il Coordinamento Regionale della Sanità Mentale, un organismo al quale aderiscono una trentina fra cooperative sociali, comunità-alloggio, case-famiglia e associazioni dei genitori e degli utenti impegnate nella cura per la riabilitazione dei disabili psichici e distribuite in tutta la regione.

Venerdì 13 giugno, ore 10, a Catania, nel Palazzo dell’Esa, la costituzione del CORESAM sarà preceduta da un confronto con la partecipazione, fra gli altri, di Raffaele Barone, psichiatra e membro della Commissione Regionale della Sanità Mentale, Giuseppe Fichera, del Dipartimento di Salute Mentale dell’ASP di Catania, Francesco Lirosi, uno dei promotori del Coordinamento insieme ai referenti delle nove provincie e co-fondatori del coordinamento.

Il CORESAM, attraverso i suoi operatori, avrà da subito il compito di affiancare, insieme ad altri addetti ai lavori del settore salute mentale, le nove ASP siciliane della formulazione di altrettanti Piani Locali di Azione che confluiranno nel Piano Strategico della Sanità Mentale, uno strumento messo a punto dall’Assessore Regionale alla Salute Massimo Russo per riorganizzare il settore dell’assistenza psichiatrica in Sicilia e sollecitato alla Regione dagli operatori che, nei mesi scorsi, avevano evidenziato l’esigenza di riordinare nel suo complesso – numero dei pazienti e loro fabbisogno, servizi, funzioni e distribuzione delle strutture sul territorio – la disabilità mentale in Sicilia. Una mappa che terrà conto anche delle più recenti patologie della società moderna e di cui sono vittime sempre più adolescenti e adulti.

Fra le urgenze da affrontare l’imminente dismissione dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, la cui chiusura definitiva è programmata per marzo 2013.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI