Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 11 Agosto 2020

Linguaglossa - Avviati i lavori di restauro del Rifugio Monte Baracca

Cardillo,Dierna,Ferraro,Nicodemo,Ferraro,Parrinello,Mangano

 

Sarà riconsegnato a fine agosto, alla normale fruizione degli escursionisti, il Rifugio Monte Baracca, sottoposto a lavori di restauro dall’Amministrazione provinciale guidata dal presidente Giuseppe Castiglione.

La struttura, che rappresenta un importante punto di riferimento per gli amanti della montagna e per i turisti, si trova sull’Etna a quota 1830, in territorio di Linguaglossa, ed è affidata alla custodia del Cai di Linguaglossa e del Cai di Giarre che ne assicurano l’utilizzo.

Per verificare lo stato dei lavori è stato effettuato un sopralluogo dall’assessore provinciale ai Lavori pubblici, Francesco Nicodemo, insieme ai consiglieri provinciali Francesco Cardillo e Nunzio Parrinello, al capo di Gabinetto dell’Ente, Giuseppe Ferraro, all’assessore del Comune di Linguaglossa Marta Dierna, alla vice presidente del Consiglio comunale, Patrizia Ferraro, e al presidente della sezione del Cai di Linguaglossa, Carmelino Mangano.

“ Il rifugio alpino, con i suoi 18 posti letto, costituisce un punto di ritrovo e di ristoro per gli appassionati del vulcano e della natura – ha detto l’assessore Francesco Nicodemo - ed è certamente tra le strutture di tipo alpino meglio attrezzate dell’intero territorio etneo. Risulta, perciò, tra le mete più ambite e frequentate in tutte le stagioni. Nell’ottica del recupero delle strutture della Provincia con finalità turistiche, insieme al presidente Castiglione, sono certo che riconsegneremo agli escursionisti un edificio sicuro e accogliente”.

La manutenzione si è resa indispensabile per evitare il deterioramento della struttura sottoposta alle intemperie di stagione e alla rilevante escursione termica.

Le opere prevedono: il rifacimento del manto di impermeabilizzazione della copertura, il rifacimento di tratti d’intonaco interno e esterno, la manutenzione e la coloritura degli infissi e delle pareti, il ripristino di tratti della pavimentazione interna e del cordolo perimetrale esterno, per un costo di circa quarantamila euro.

La scelta dei materiali e le modalità di esecuzione dei lavori, in osservanza di quanto già esistente, sono in sintonia con l’ambiente e nel rispetto dell’area sottoposta a vincolo ambientale.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI