Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 26 Giugno 2019

E' entrato in vigore ieri, 31 gennaio, il nuovo calendario della raccolta differenziata dei rifiuti che, come stabilito da un'apposita ordinanza emessa dal sindaco Francesco Pignataro, prevede nel centro storico, dove essa viene effettuata col sistema del porta a porta, l'aumento da 3 a 4 delle giornate in cui viene prelevato l'organico, “col chiaro intento – spiega il primo cittadino – di creare le condizioni migliori per un incremento delle percentuali della differenziata, che è lo strumento per rendere più pulita la città. Peraltro un aumento della differenziata comporta una riduzione dei costi di smaltimento”.

Questo il calendario: lunedì organico (mastello marrone), martedì indifferenziata nei sacchetti di plastica, mercoledì organico e plastica – metalli (sacca gialla – contenitore); giovedì organico e carta – cartone (sacca blu – contenitore), venerdì indifferenziato, sabato organico. I rifiuti devono essere conferiti, correttamente differenziati e nei giorni di raccolta, dalle 6 alle 8 esclusi i festivi.  Quelli conferiti fuori dai giorni previsti saranno lasciati sul posto e vi sarà apposta una targhetta con la scritta: “Conferimento non conforme”.

Vigili urbani e altro personale del Comune e di Kalat Ambiente, che già in queste settimane hanno effettuato una capillare attività di comunicazione e sensibilizzazione dei cittadini,  stanno facendo controlli per garantire il pieno rispetto dell’ordinanza. Mentre il primo giorno è trascorso con semplici “tirate d'orecchie” per gli irrispettosi delle regole, da stamani è tolleranza zero (con le multe che ne conseguono) per i “distratti” e gli altri che non ottemperano all'ordinanza.

“Confidiamo in una più piena collaborazione dei cittadini – afferma l'assessore alle Politiche ambientali Vincenzo Di Stefano – Fare la raccolta differenziata è un obbligo stabilito dalla legge e dalla stessa ordinanza, ma è anche conveniente sia da un punto di vista ambientale che economico”.

Il Consiglio comunale di Caltagirone, nel corso della seduta di ieri sera, ha approvato all'unanimità il provvedimento del settore Urbanistica relativo alla verifica delle aree che potranno essere cedute in proprietà nel 2011 e alla determinazione del loro prezzo di cessione e una modifica al regolamento del Consiglio comunale, con cui si stabilisce che “Le sedute di ciascuna commissione non sono valide se non sono presenti almento la metà più uno dei componenti assegnati, compresi il presidente o il vicepresidente”.

Unanime via libera anche alla mozione – primo firmatario il vicepresidente Francesco Aleo -  finalizzata “a ricordare, con l'intitolazione di una via nella zona nuova della cittadina, un altro dei figli illustri di Caltagirone, l'avvocato Giuseppe Bizzini, che fu anche deputato regionale”. Ok unanime, infine, all'ordine del giorno “per la restituzione al Museo archeologico regionale di Aidone, sin dal suo arrivo in Italia previsto per la primavera del 2011, della Venere di Morgantina”.

In apertura dei lavori, il Consiglio, su proposta del presidente Fortunato Parisi, aveva commemorato con un minuto di silenzio il compianto Francesco Palazzo, ingegnere, già consigliere e assessore comunale recentemente scomparso, e trattato alcune pregiudiziali: di Giovanni Garofalo “sulla grave situazione della casa di riposo”, di Roberto Gravina sul Distretto sanitario di Caltagirone e di Luca De Caro sul sistema di raccolta dei rifiuti nel centro storico.

Infine, piccolo terremoto nell'organigramma dei gruppi consiliari, con la costituzione del gruppo “Pdl per il Sud”, formato da Settimo De Pasquale (capogruppo), Francesco Incarbone (vicepresidente, che si richiama alle posizioni del deputato regionale Marco Falcone) e Gaetano Lo Nigro (che si dichiara comunque vicino al senatore Pino Firrarello) e il contestuale venir meno del gruppo del Pdl “ufficiale”, i cui rappresentanti – Maurizio Bauccio e Sergio Domenica – sono momentaneamente confluiti nel gruppo misto. “Ci siamo ritrovati in sintonia – ha commentato De Pasquale – su alcuni punti programmatici di fine mandato e sull'esigenza di una particolare attenzione al Meridione e alla Sicilia”.

Nella precedente seduta l'assise cittadina aveva approvato a larghissima maggioranza due mozioni: per il restauro della fioriera a forma di fontana ubicata nel vialetto delimitato dalla balconata artistica adiacente la via Roma (primo firmatario Bauccio) e per il potenziamento della segnaletica orizzontale (primo firmatario De Pasquale).

Il comune di Misterbianco avrà una farmacia comunale. E' stato il consiglio comunale ad approvare la delibera per esercitare il diritto di prelazione sulla gestione della nuova farmacia (sede numero 12) che sorgerà nella frazione di Piano Tavola. Il documento è stato approvato con 16 voti favorevoli (quelli della maggioranza) e 8 consiglieri astenuti (quelli dell'opposizione). Toccherà al consiglio comunale adesso proseguire l'iter per la regolamentazione della gestione della nuova farmacia comunale.

«L'apertura di nuove sedi farmaceutiche - ha detto il sindaco di Misterbianco Ninella Caruso - sarà un'occasione per potenziare i servizi di tutela della salute, a favore dei cittadini e soprattutto degli anziani e dei meno abbienti. Con grande attenzione e sensibilità l'amministrazione ha seguito tutte le procedure per la rimodulazione della pianta organica delle farmacie sul territorio».

Il piano approvato, lo scorso anno, dall'assessorato regionale alla Salute prevede così 12 farmacie. Oltre a quella comunale di nuova istituzione, altre due - messe a concorso - saranno funzionati nella zona commerciale e nella zona Sud del quartiere periferico di Belsito.

Le farmacie attualmente in funzione nel centro storico e nei quartieri periferici sono nove: Fausto Condorelli, in via Giuseppe Garibaldi 380; Domenico Longo, in via Fratelli Cairoli 82; Giuseppina Condorelli, in via Giacomo Matteotti 199; Lineri di Pasquale Condorelli, in via Lenin 87, a Lineri; Carmelo Di Luca, in via Giuseppe Garibaldi 680; Luciano Matarazzo, in via Torino 56, Montepalma; Giuseppe Piccione, in via Lombardia 5, Serra Superiore; Concetta Spadaro, in via dei Gerani 12, Belsito; Luigi Gialdi, sulla strada per San Giovanni Galermo 91/A.

Sarà presto ripristinata la segnaletica nel tratto di strada della Sp 3/III (Mascalucia-Valcorrente) in corrispondenza dell’attraversamento ferroviario  della Circumetnea  in territorio di Belpasso.

L’ordinanza, firmata dall’ingegnere capo della Provincia, si è resa necessaria per aumentare il livello di sicurezza del tratto stradale interessato in prossimità del centro commerciale Etnapolis. Per quanto di competenza, (in quanto il tratto ricade all’esterno del centro abitato), l’Ufficio segnaletica stradale,  ha previsto il ripristino, in entrambi i sensi di marcia di tutta la segnaletica orizzontale e verticale prevista dal Codice della strada per il passaggio a livello con barriere. In entrambi i sensi di marcia, sono istituiti nuovi limiti massimi di velocità prevedendo una riduzione graduale della velocità  in prossimità del passaggio a livello.

La nuova segnaletica sarà realizzata e collocata a cura della Pubbliservizi Spa su disposizione dell’Ufficio manutenzione della Provincia.

Il Centro Studi Acitrezza organizza un incontro con i cittadini per illustrare le modalità di rimborso del canone di depurazione. Sabato 29 gennaio 2010 nei locali dell'Oratorio parrocchiale di Acitrezza a partire dalle ore 16,30 interverranno Antonio Castorina, Presidente del Centro Studi Acitrezza, Giovanni Grasso, Responsabile delle attività civiche del CSA, il Sindaco del Comune di Acicastello Filippo Drago insieme ai rappresentanti dell'Amministrazione comunale e concluderà l'incontro il consigliere comunale Toni Guarnera del movimento civico "Il Cambiamento".

Antonio Castorina
, Presidente del Centro Studi Acitrezza, dichiara soddisfatto: "Invito tutti i cittadini trezzoti a partecipare all'incontro di sabato affinché possano capire le modalità del rimborso. Dopo diversi anni di battaglie siamo arrivati ad un punto di svolta della questione".

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI