Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 12 Dicembre 2019

PROGRAMMA CARNEVALE 2011

 

Sabato 19 Febbraio

Ore 17:00 - Piazza Duomo : Parata di Apertura con il Quinto Festival Show Band e Majorettes,

raduno bande musicali provenienti da diverse regioni

d'Italia e d’Europa;Consegna delle chiavi della Città a Re Burlone.

Sfilata di gruppi mascherati

Ore 21:00 - Piazza Duomo :  Spettacolo musicale con The Panama Group

 

Domenica 20 Febbraio

Ore 12:00 – Circuito:             Carri allegorico – grotteschi in mostra

Ore 16:00  - Circuito:             Prima sfilata dei carri allegorico - grotteschi, gruppi mascherati

con partecipazione di Bande comiche, e gruppi folkloristici

Ore 21:00 - Piazza Duomo:   Spettacolo musicale con  Camana Band

 

Sabato 26 Febbraio

Ore 16:00 - Piazza Duomo:    Scuole in maschera, raduno e sfilata di gruppi mascherati scolastici

Ore 20:30 - Piazza Duomo:    Spettacolo Musicale Marco Carta

 

Domenica 27 Febbraio

Ore 12:00 - Circuito:              Carri allegorico - grotteschi in mostra

Ore 16:00  - Circuito:             Seconda sfilata dei carri allegorico – grotteschi, gruppi mascherati
con la partecipazione di Bande comiche e gruppi folkloristici

Ore 21:00 - Piazza Duomo:    Spettacolo Musicale Catanaci Band

 

Martedì 1 Marzo

Ore 20:30 – PalaVolcan:        Ballando a Carnevale a cura delle scuole di danza acesi

 

Mercoledì 2 Marzo

Ore 20:30 – PalaVolcan:        9º Trofeo Nazionale Pattinaggio Artistico Carnevale a cura della

U.S.D. Accademia Rotellistica - Acireale

 

Giovedì 3 Marzo “il giovedì grasso”

Ore 16:00 – Circuito:             Terza sfilata dei carri allegorico – grotteschi, gruppi mascherati
con la partecipazione di Bande comiche e gruppi folkloristici

Ore 21:00 - Piazza Duomo:    Ridi Ridi musica e cabaret con Angelo Pintus di Colorado Cafè

 

Venerdì 4 Marzo “il venerdì grasso”

Ore 10:00 – Piazza Duomo:   Le scuole in festa con la partecipazione degli Istituti Superiori

Ore 16:00 - Teatro Maugeri:  Concorso “Bambini in maschera

Ore 19:00 - Piazza Duomo:    Rumori Barocchi rassegna di Gruppi musicali emergenti a cura della

Consulta Giovanile Acese

 

 

Sabato 5 Marzo “il sabato grasso”

Ore 10:00 – Circuito:             Scuole in maschera, raduno e sfilata di gruppi mascherati scolastici

Ore 16:00 – Circuito:             Quarta sfilata dei carri allegorico – grotteschi, gruppi mascherati

con la partecipazione di Bande comiche e majorettes

Ore 21:00 - Piazza Duomo:    I Brigantini in concerto

 

Domenica 6 Marzo “la grassa domenica”

Ore 11:00 – Circuito:             Sfilata del mattino dei carri allegorico -grotteschi

Ore 15:30 - Circuito:             Sfilata della sera dei carri allegorico - grotteschi con

bande comiche e majorettes

Ore 21:00 - Piazza Duomo:    spettacolo musicale Barrio Cubano Band

 

Lunedì 7 Marzo “il lunedì grasso”

Ore 17:00 – Circuito piccolo: Sfilata dei gruppi mascherati con la partecipazione dei

costumi dal Carnevale di Miserbianco e Carnevale di Paternò

Ore 20:30 - Piazza Duomo:   Edoardo Bennato in Concerto

 

Martedì 8 Marzo “il gran galà del Carnevale

Ore 12:00 - Circuito:              Carri allegorico - grotteschi in mostra

Ore 16:00 – Circuito:              Ultima sfilata dei carri allegorico – grotteschi, gruppi mascherati

con la partecipazione di bande comiche e majorettes
Ore 21:00 - Piazza Duomo:    W le Donne, spettacolo Musicale

Ore 23:00 - Piazza Duomo      Premiazione dei concorsi

 

Altre iniziative

XV Concorso Carri in miniatura, (26 feb – 8 mar) esposizione a cura dell’associazione culturale Liberi artisti in corso Umberto 114/a (ex convento S.Rocco);

Numero Unico di Carnevale, rivista satirico-umoristica a cura del Circolo Universitario;

Trofeo di Carnevale Città di Acireale, 9° campionato di scacchi a squadre, sabato 5 marzo ore 16 Club Frecce Tricolori, Via Angelo Raffaele 4;

Semu tutti di calata, XIV Mostra sul Carnevale a cura dell’Associazione Filatelica e Numismatica Acese (26 feb – 8 mar) in corso Umberto 114/a (ex convento S.Rocco);

La Festa dei carnevali d’Italia, concorso di disegno su cartolina postale per alunni elementari e medie inferiori, a cura dell’Ass. Filatelica e Numismatica Acese (26 feb – 8 mar) corso Umberto 114/a (ex convento S.Rocco);

Annullo postale Il più bel Carnevale di Sicilia 2011, dom. 6 marzo ore 9-13 corso Umberto 114/a (ex convento S.Rocco);

Bottega della Cartapesta, in piazza Garibaldi, a cura dell’Associazione Artigianato Acese;

IV Torneo di Carnevale Città di Acireale, Asd Junior Calcio Acireale (sab. 5 e dom. 6 mar);

Coriandoli d’Argento, serata danzante dedicata alla terza età, sabato 5 marzo Palavolcan.

In merito alle indiscrezioni di stampa circa la condizione di difficoltà delle casse comunali, l’Amministrazione Comunale ritiene di dovere fornire alcune precisazioni, per evitare che interpretazioni fuorvianti possano ingenerare confusione tra quanti attendono giustamente chiarezza sulla questione.

Va anzitutto chiarito che i conti del Comune di Catania sono in perfetto equilibrio e che la provvisoria condizione di difficoltà di cassa dell’Ente è da attribuire a fattori esterni alla gestione, che è rimasta inflessibile e rigorosa nel tagliare gli sprechi e rimuovere le inefficienze.
In realtà, vi è la necessità che il Governo nazionale proceda urgentemente alla attribuzione ai Comuni italiani della prima tranche dei trasferimenti erariali.
Una circostanza legata ai tempi di approvazione del decreto delegato in materia di federalismo municipale che, secondo una stima dell’Anci, non potrà entrare in vigore prima di maggio col serio rischio che in attesa del federalismo municipale i Comuni rischiano di non ricevere risorse per i primi sei mesi dell’anno. Una segnalazione che già è stata fatta dal Presidente dell’ANCI e sindaco di Torino Sergio Chiamparino, che in merito ha scritto una lettera ai Ministri dell’Interno Roberto Maroni, dell’Economia Giulio Tremonti, della Semplificazione Normativa Roberto Calderoli, dei Rapporti con le Regioni Raffaele Fitto. Un argomento che in questi giorni vedrà impegnato anche il sindaco di Catania, che è anche Senatore della Repubblica, con una serie di incontri sia in sede parlamentare che di governo, per trovare una soluzione positiva alla vicenda, in considerazione degli effetti disastrosi che la mancata attribuzione di risorse ai Comuni provocherebbe sui territori.
Per la normativa vigente gli Enti Locali, infatti, hanno diritto a vedersi attribuita la prima quota dei trasferimenti erariali che saranno poi oggetto di “fiscalizzazione” con l’approvazione definitiva del decreto legislativo. Il sindaco Stancanelli si associa quindi alla richiesta del presidente dell’Anci relativa all’ attribuzione della prima tranche dei trasferimenti erariali, rimandando a un momento successivo l’eventuale calcolo del conguaglio.

Presentati – durante la conferenza stampa tenutasi nel  Centro direzionale Nuovaluce  - i questionari inviati ai 58 Comuni della provincia catanese per compilare l’elenco delle aree disponibili ad accogliere le richieste delle cooperative edilizie e censire finalmente le disponibilità delle zone cantierabili.

“L’azione della Task Force provinciale – ha sottolineato l’assessore alle Politiche del lavoro e della formazione Francesco Ciancitto – è rivolta a promuovere e coordinare la diffusione delle schede per sollecitare i comuni ad interrogarsi formulando l’elenco delle risorse disponibili. Non vogliamo sostituirci ai Comuni e ai loro adempimenti ma svincolare le risorse cercando di rimettere in moto il mondo dell’edilizia”.

“Invito i Comuni a guardare questa iniziativa con interesse – ha spiegato Totò Leotta esperto del presidente Castiglione per la Task Force della Provincia –. Il nostro vuole essere uno stimolo costruttivo per focalizzare azioni concrete per lo sviluppo economico e sociale del territorio. La Provincia, le Cooperative e il mondo sociale, con l’avvio di questa iniziativa, daranno il proprio contributo per evitare speculazione e cementificazione selvaggia”.

L’iniziativa consentirà di distribuire le risorse in maniera uniforme in tutto il territorio provinciale. “Un percorso virtuoso – lo ha definito Giuseppe Giansiracusa presidente di Legacoop – abbiamo strumenti che possono consentirci di portare avanti un processo di sviluppo incentrato sulla qualità e l’innovazione”. Entusiasti per l’attività di promozione provinciale anche i rappresentati di CISL, UIL e Confcoop presenti alla conferenza.

“Questa mostra con i suoi 30 mila visitatori è un punto di partenza per fare di Catania una città che vive di cultura e che non si culla su questo successo, ma anzi rilancia perché arte e cultura devono diventare veicolo di crescita anche economico del nostro tessuto cittadino”. Lo ha detto il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, facendo il bilancio della mostra internazionale di Modigliani, “I ritratti dell’anima”, occasione per annunciare i prossimi grandi eventi che il Comune promuoverà: le mostre di Guttuso e Picasso in programma per la primavera e per il Natale 2011 coprendo anche il periodo della Festa di Sant’Agata. “Ringrazio per il suo entusiasmo l’assessore Marella Ferrera - ha aggiunto il sindaco - che ha permesso di portare a compimento questa grande manifestazione, esempio virtuoso di economia della cultura: la capacità cioè di tradurre in occasione di crescita culturale e sociale per il territorio e la comunità accostando all’arte la sapienza della divulgazione, la formazione dei giovani, le attività didattiche, la solidarietà e le performance estemporanee di pittura, come quella di ieri in piazza con i ragazzi dell’Accademia che hanno avuto una magnifica vetrina per mettere in mostra il proprio talento. Catania –ha osservato ancora il primo cittadino- ha dimostrato di essere una città che può riprendersi e che investendo nella cultura riesce a generare economia e benessere per il territorio: l’investimento iniziale di 20 mila euro lo abbiamo ripreso del tutto grazie allo sbigliettamento e ci siamo anche permessi il lusso di destinare gli incassi della proroga a due associazioni impegnate nella prevenzione del cancro al seno, “Agata donna per le donne” e Andos”.
Dal canto suo l’assessore alla cultura e ai grandi eventi Marella Ferrera, nel ringraziare i partner del progetto – gli Archivi Modigliani e la galleria Side A di Giovanni Gibiino – il Teatro Stabile di Catania e gli sponsor che a vario titolo hanno sostenuto la mostra, ha posto l’accento sul metodo di “comunicare cultura” scelto per questo evento trasversale a tutte le fasce sociali. A cominciare dal lavoro delle guide per finire con quello degli educatori e degli artisti: i primi hanno accompagnato al museo segmenti di pubblico, come i bambini di San Cristoforo, che mai prima d’ora vi erano entrati, i secondi perché hanno portato l’arte e il tratto di Modigliani fuori dalle sale del Castello Ursino, in piazza, lasciandosi guardare e ammirare dai passanti. Catania domenica sembrava Montmartre e col sindaco siamo d’accordo per stabilizzare eventi come questo”. Giuseppe Dipasquale, direttore del Teatro Stabile che tramite lo scenografo Franco Buzzanca ha curato gli allestimenti della mostra al Castello Ursino, ha detto: “Con il presidente Buttafuoco condividiamo un certo modo di intendere il teatro: non solo produttore di eventi ma un vero “Istituto” di cultura italiana declinato nelle varie voci e al servizio delle istituzioni e della comunità. Infine l’intervento di Salvo Russo, docente di Pittura all’accademia e all’università di Catania e consulente (a titolo gratuito) dell’assessore, che ha aggiunto: “La vera sfida, adesso, è che miracoli come questo non si fermino qui”. Alla conferenza stampa erano presenti anche il vice sindaco Luigi Arcidiacono e il commendatore Maina.
La mostra ha registrato un totale di 30.088 visitatori (dal 10 dicembre 2010 al 13 febbraio 2011), sono stati venduti 27654 biglietti (staccati al botteghino con valore di ricevuta fiscale), a questi si aggiungono 754 biglietti omaggio e gli inviti alle personalità e alle istituzioni per l’inaugurazione del 10 dicembre (1500 inviti) e della serata di gala del 5 febbraio (200). Sono state effettuate 246 visite guidate (circa 9840 partecipanti, il gruppo poteva ospitare un massimo di 40 persone). Nei due giorni di proroga sono state 1320 le persone che si sono recate al Castello (716 sabato 12 febbraio e 604 domenica). Parte dell’incasso di questi due giorni, su delibera del Comune di Catania, sarà devoluta a due associazioni impegnate nella prevenzione del cancro al seno e nell’assistenza alle donne mastectomizzate.
La domenica da record è stata quella del 2 gennaio (con 1407 visitatori). Sono giunte a Catania 114 scuole provenienti da 48 comuni della Sicilia, gli studenti dell’Università di Catania (Dipartimento Architettura e Urbanistica della Facoltà di Ingegneria) e dell’Università di Palermo (Master II Livello in “Eventi Culturali, Heritage e Territorio”, gli allievi delle Accademie di Belle arti di Catania, Messina e Ragusa, gli studenti dell’Università della Terza Età di Palermo. Sono stati effettuati 5 laboratori didattico-artistici per bambini dai 4 ai 10 anni e altri con ragazzi del centro aggregazione “Il Veliero” che opera nei quartieri popolari Civita e Angeli Custodi. Cinquanta gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Catania che domenica 13 febbraio hanno preso parte all’estemporanea in piazza Federico II.

campioni2010-11[1]

Nell’ambito del Progetto “Sport e Legalità”, l’iniziativa curata dal Cus Catania, con la collaborazione delle Istituzioni militari e non, si è concluso il  torneo di calcio a sette, cui hanno partecipato le rappresentative di 16 scuole della provincia catanese. La vittoria è andata alla squadra della scuola gravinese “Nosengo”, guidata dal Maresciallo dell’Aeronautica Militare Marcello Prato e da Lino Castronovo, che in finale ha battuto ai calci di rigore la rappresentativa della scuola “Maiorana” di Catania. “Un successo  - ha detto il sindaco di Gravina di Catania Domenico Rapisarda, il primo tifoso della squadra – frutto dell’impegno degli studenti, ma anche del lavoro svolto in sinergia tra le istituzioni scolastiche, con a capo la Preside Nunziata Blancato, l’Amministrazione comunale, che ha fornito i bus per portare i ragazzi ai campi, e il 41° Stormo Antisom dell’Aeronautica militare, comandato dal Col. Pilota Luca Tonello che, come l’anno scorso, ha assicurato l’indispensabile supporto tecnico. Lo sport – ha concluso il primo cittadino – è un mezzo straordinario di crescita per i nostri ragazzi ed  è per questo che l’Amministrazione è da sempre impegnata per creare le condizioni ideali per farlo praticare ai nostri giovani”. Alla finale del torneo sono inoltre intervenuti gli assessori comunali gravinesi ai Servizi Sociali, Alfio Nicosia, allo  Sport, Michelangelo Barravecchia, e alla Pubblica Istruzione, Salvatore Pappalardo.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI