Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 19 Maggio 2019

Giovedì 27 gennaio alle ore 17 nella basilica di San Sebastiano su iniziativa del Comando della Polizia municipale diretto dal dott. Alfio Licciardello, verrà celebrata una Santa Messa in onore di San Sebastiano, patrono della Polizia Municipale.

Saranno presenti, tra l’altro, il sindaco Nino Garozzo, l’assessore alla Pm Nino Sorace e le altre autorità cittadine.

La tradizionale fiera di Sant’Agata anche quest’anno si svolgerà regolarmente nello spazio di piazzale Sanzio. Lo rendono noto il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli e l’assessore delle attività produttive Franz Cannizzo al termine di una giornata di incontri e sopralluoghi coi rappresentanti degli ambulanti. “Piazzale Sanzio -ha osservato il sindaco Stancanelli- è un sito che ha le caratteristiche adatte allo svolgimento del mercato che per i catanesi è un appuntamento tradizionale. Le organizzazioni sindacali hanno mostrato senso di responsabilità evitando di sostenere a oltranza soluzioni impraticabili, come la Villa Bellini, su cui il nostro diniego è risoluto. Ora bisogna mettere in condizione gli uffici per trasformare questa intenzione in un fatto compiuto e sono certo che anche in questo caso ci sarà la disponibilità degli ambulanti che s’incontreranno con l’assessore Cannizzo e i funzionari delle attività per le ultime questioni operative”.
Durante la giornata era stata ventilata anche l’ipotesi dello svolgimento della Fiera nella zona del Passiatore, ma dopo un sopralluogo gli stessi commercianti si sono resi conto che la soluzione originaria prospettata dall’Amministrazione era la più conveniente sia per gli esercenti che per i cittadini.
La Fiera di Sant’Agata si svolgerà dall’1 al 6 febbraio, un’ottantina gli operatori che esporranno i propri prodotti. Gli allestimenti saranno curati dai rappresentanti degli ambulanti.

Con un atto di indirizzo politico l’Amministrazione Comunale di San Gregorio di Catania rende noto che si è proceduto alla riorganizzazione della viabilità sulla Via XX Settembre e sulla Via Colombo. Nelle suddette vie, per le quali già si era disposto a dare esecutività alle ordinanze specifiche, si è provveduto ad apporre la segnaletica sia verticale che orizzontale e a  modificare ed integrare la precedente ordinanza del 2009 che regolamentava la sosta sull’intera arteria che, lo si ricorda è al limite fra due comuni, quello di San Gregorio e quello di Tremestieri. Con l’ordinanza dirigenziale n.5 del 2011 si è decretato il divieto di fermata in via XX Settembre, dall’intersezione con la Via Sgroppillo al civico 89, si è istituita un’area destinata alla sosta dei veicoli tra il civico 89 ed il civico 87. Si è provveduto ad istallare nuova segnaletica orizzontale e verticale. Sono stati delimitati nuovi stalli di sosta longitudinali e paralleli al marciapiede. Infine è stata inserita una nuova segnaletica nell’intersezione con via Colombo, teatro in passato di numerosi incidenti automobilistici.

“Il punto nevralgico era costituito dal tratto iniziale di Via XX Settembre, dove per la presenza di una farmacia, di tre studi medici, di  esercizi commerciali e di una piscina non avendo spazi alternativi per la sosta, le macchine sostano lungo questo tratto creando difficoltà ai mezzi che si immettono nella suddetta via in salita, - ha sottolineato il Sindaco Remo Palermo – quindi per evitare questa sorta di imbuto, di imbottigliamento in questo tratto iniziale dell’arteria, in accordo con il Comando della Polizia Municipale abbiamo disciplinato il divieto di fermata proprio nel primo tratto consentendo invece nel tratto immediatamente successivo la possibilità di sostare e di allocare nei nuovi appositi stalli. Un altro punto nevralgico è costituito dall’incrocio con la stessa Via Colombo. In particolare per quanto riguarda i veicoli che si immettono nella via XX Settembre provenendo da via Colombo e dal civico 23 della stessa Via XX Settembre. È un incrocio pericoloso, anche per questo si è provveduto a regolamentare meglio l’intersezione attraverso l’apposizione di una segnaletica adeguata che eviti possibili urti fra i veicoli”.

Domenica mattina il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, ha inaugurato, nel sottopasso di Via Sant'Euplio, la mostra fotografica di
Giuseppe Lo Presti dedicata al culto di Sant'Agata. Insieme al primo cittadino era presente anche il consigliere Alessandro Messina, del Pdl
Sicilia.
"Questo passaggio pedonale e veicolare- ha detto Stancanelli - per anni abbandonato, si presta naturalmente ad essere una sorta di piccola galleria d'arte. Il lavoro di questo giovane freelance catanese è un vero e proprio dono alla città di cultura e di fede che va giustamente valorizzato".
E' stato lo stesso fotografo a restaturare, a proprie spese, il sottopasso,
installando alle pareti lastre ignifughe che contengono le foto, oltre
all'impianto di illuminazione.
Alle pareti una decina di gigantografie dedicate alla festa di Sant'Agata.

Presentato al Centro direzionale Nuovaluce il risultato delle iniziative a sostegno delle attività economiche e occupazionali, già avviate da PromuovItalia S.p.A. e sostenute dalla Provincia regionale di Catania.

“Grazie al Protocollo firmato con PromuovItalia siamo riusciti ad attivare diversi tirocini – ha affermato l’assessore provinciale alle Politiche attive e del lavoro Francesco Ciancitto - che si sono trasformati in contratti a tempo indeterminato per il 90% dei giovani catanesi che hanno partecipato al progetto. Questi ragazzi, infatti, hanno già avuto l’opportunità di iniziare esperienze lavorative in importanti aziende del settore turistico internazionale in Russia, Germania e Marocco”. Sono in corso ancora adesso le selezioni per ulteriori tirocini che verranno attivati grazie al Progetto Lavoro e Sviluppo 4 che prevede la realizzazione di 6000 interventi di alta formazione “on the job” e servizi complementari, rivolti a soggetti disoccupati o svantaggiati residenti nelle regioni del Sud - Italia. A rappresentare l’Agenzia alle dipendenze del Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo della Presidenza del Consiglio dei Ministri la responsabile comunicazione di PromuovItalia Rossella Puglisi che, ringraziando l’Amministrazione provinciale, ha dichiarato: “La Provincia di Catania è l’Ente che ha raggiunto maggior risultati sia come richieste pervenute sia come attivazione di progetti formativi. Ciò è stato possibile grazie ad un’intensa attività di supporto alla attività di promozione e selezione. La comunicazione sul sito istituzionale della Provincia (provincia.ct.it)  ha permesso, e consentirà ancora, a tantissimi giovani di poter venire a conoscenza del progetto e candidarsi per le selezioni”. Ai partecipanti, peraltro, l’Agenzia garantisce una borsa lavoro di 500,00 euro al mese, un’indennità sostitutiva di mensa del valore di 5,29 euro al giorno, il rimborso del costi di trasporto locale e la possibilità di tornare a casa una volta ogni 21 giorni grazie alla rimborso della stessa Agenzia.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI