Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 21 Agosto 2019

La Biblioteca Frassati co…

Lug 24, 2019 Hits:872 Crotone

Taormina Film Fest: il ma…

Lug 08, 2019 Hits:3357 Crotone

A Nicole Kidman il "…

Lug 02, 2019 Hits:1337 Crotone

Maria Taglioni: 11 diplom…

Giu 24, 2019 Hits:1392 Crotone

Giuseppe Castagnino nomin…

Giu 14, 2019 Hits:1684 Crotone

Giornate Internazionali d…

Giu 13, 2019 Hits:2121 Crotone

Un evento per mettere i giovani in contatto diretto con il mondo del lavoro. Questo lo scopo di “ Un progetto per i nostri giovani…diventa realtà”. Un appuntamento, che diventa confronto diretto tra il mondo istituzionale e dell'imprenditoria con i protagonisti della società del futuro, svoltosi stamattina presso la sede dell'ITS di Catania. Presenti al tavolo dei relatori la dirigente del  Politecnico del Mare Brigida Morsellino, il presidente della Fondazione I.T.S. Mobilità Sostenibile Trasporti di Catania Antonio Scamardella,  il Dott. Luca Sisto Direttore Generale Confitarma,  il Dott. Angelo D’Amato Presidente FNM e il  Dott. Marcello Di Caterina Direttore Generale Alis. A salutare il pubblico presente, composto sopratutto dai cadetti dell’ITS e dagli studenti delle V classi del Nautico, sono stati l'assessore Cantarella del Comune di Catania, la dott.ssa Rosalba Bonanni per il  MIUR, l'assessore regionale dell'istruzione e della formazione professionale Roberto Lagalla, la dirigente scolastica del “Caio Duilio” di Messina e Presidente della Rete Nazionale dei Nautici d'Italia  Maria Schiro', i rappresentanti dell' Autorità di sistema portuale della Sicilia orientale, della Capitaneria di porto, della Guardia Costiera e della Marina Militare. Presenti pure le aziende armatoriali e di logistica partner della Fondazione. «Ci troviamo davanti ad un lungo percorso,  con i ragazzi che sono i veri protagonisti del loro futuro, e per questo bisogna credere nei giovani- dichiara la dirigente scolastica del  Politecnico del Mare, Brigida Morsellino- voglio ringraziare tutti i presenti, per il profondo interesse che hanno manifestato sempre nei nostri riguardi, oltre alle aziende ed ai partners che hanno investito in questi progetti perchè, in questo contesto, diventa fondamentale condividere strategie comuni». A prendere la parola per cominciare la conferenza è stato il Prof. Ing. Antonio Scamardella - Presidente Accademia Mediterranea della Logistica e della marina Mercantile che ha trattato il tema “ Un progetto per i nostri giovani…diventa realtà”: «Nei processi per il sistema Its e la logistica- dichiara il presidente dell'Accademia- lo studente con il suo entusiasmo e la sua partecipazione può fare la differenza. L'Its diventa una realtà importante con una formazione che va incontro alle esigenze delle aziende. Un filo conduttore questo che, a Catania, vede la presenza di cadetti provenienti da tutta Italia. L'Its è il luogo dove si incontrano scuole e aziende attraverso quei percorsi che l'Accademia è in grado di realizzare».

Da qui la sinergia con tutte le componenti legate alla navigazione e al mare. Concetti,questi, ribaditi anche dal Dott. Luca Sisto Direttore Generale Confitarma che ha parlato dei “Professionisti del mare: il motore per aumentare l’occupazione Italiana”, dal Dott. Angelo D’Amato Presidente FNM che ha affrontato la “Formazione di qualità:il pilastro dello shipping Italiano” e dal Dott. Marcello Di Caterina Direttore Generale Alis che ha discusso della “La logistica per un futuro lavorativo - Alis ed Its”. Finita la conferenza è stata ribadita l'importanza del fare sistema tracciando la rotta giusta verso l'individuazione della strada più adatta a creare un sistema marittimo comune.

 

Ospite a Caltagirone la mostra nazionale itinerante "Grand Tour - Alla scoperta della ceramica classica italiana", un viaggio in Italia attraverso una selezione di ceramiche di gusto tradizionale dalla collezione di rappresentanza di AiCC (Associazione italiana Città della Ceramica). Grand Tour, curata da Anty Pansera, Jean Blancheart e Viola Emaldi, approda in Sicilia per mostrare il valore dell’artigianato d’eccellenza italiano, dove sarà ospite sino alla fine di agosto.  Dopo le tappe di Sciacca e Santo Stefano di Camastra, ora arriva a Caltagirone per poi proseguire a Burgio (1 - 26 agosto).  L’esposizione, che si terrà alla Corte Capitaniale dal 5 al 29 luglio, sarà inaugurata alle 19,30 di venerdì 5, alla presenza delle autorità cittadine.

“Grand Tour - Alla scoperta della ceramica classica italiana” è un omaggio alla tradizione ceramica italiana e quindi all’alto artigianato artistico che prende proprio la forma di una macchina del tempo, un viaggio nelle forme e nei decori delle suppellettili da mensa dall’antichità all’età moderna lungo 40 città italiane di affermata tradizione ceramica.

“Se il Gran Tour – raccontano i curatori – ci riporta al lungo viaggio di turismo colto di viaggiatori illustri – da Goethe a Stendhal, da Dickens a Huxley – destinato a perfezionare il loro sapere, questo nostro Gran Tour ci porta negli innumerevoli centri di produzione ceramica, dalla Puglia al Veneto, dalla Sicilia e Sardegna alla Liguria e Piemonte, dall’Abruzzo alla Romagna e alla Toscana… ai 'cento campanili' della nostra penisola dove 'cento' stili decorativi e 'cento' gusti coloristici hanno costruito nel tempo una tradizione che ancora oggi si affida alla sapienza di mani esperte”.

“Questa mostra nazionale itinerante – sottolinea il sindaco Gino Ioppolo – rientra fra le iniziative dell’AiCC, di cui Caltagirone è protagonista grazie alla rete sempre più fitta creata con le altre realtà di antica e consolidata vocazione, nel segno nella condivisione di nuove opportunità e della costruzione di strategie per porre al centro del dibattito il Made in Italy dell’artigianato artistico della ceramica, di cui Caltagirone rappresenta un’eccellenza”.

“E’ un’altra significativa occasione, dopo <Buongiorno Ceramica> e la <due giorni> di Faenza – afferma l’assessore alle Attività produttive Francesco Caristia – per rafforzare il ruolo della nostra città in questo contesto e per offrire ai visitatori una mostra di sicuro interesse”.

Una grande festa, un momento di forte partecipazione emotiva che ha saputo unire professori, dirigente, studenti  e personale scolastico.  Nel corso dell'evento sono state consegnate le targhe ai diplomandi delle classi 5° nautico e 5° professionale mentre i diplomi sono stati conferiti ai componenti dell'Accademia Corso Ufficiali
e dell'Accademia Tecnici Superiori Logistica Integrata. A coordinare la manifestazione la  dirigente del Politecnico del Mare Brigida Morsellino e il presidente dell'Accademia Mediterranea della Logistica e della Marina Mercantile prof. ing. Antonio Scamardella. «Per i nostri alunni- afferma la dirigente Morsellino- quello di oggi è la fine di un percorso,ricco di impegni e soddisfazioni, e l’inizio di un nuovo capitolo della loro vita. Un percorso a tappe che li ha già visti e, successivamente, li vedrà impegnati in prove dov’ è fondamentale dimostrare il proprio valore e la propria partecipazione. Per ottenere simili risultati il merito è di tutti coloro che formano la grande famiglia del “Duca degli Abruzzi” e che voglio ringraziare personalmente uno per uno». «La consegna dei diplomi a questi ragazzi per noi è motivo di grande orgoglio- dichiara il presidente dell'Its Scamardella- giovani che con il loro entusiasmo e la loro partecipazione hanno fatto la differenza. Sono loro la nostra forza e noi vogliamo raggiungere obiettivi sempre più grandi ed ambiziosi». La festa di fine anno ha visto la partecipazione del Sindaco di Catania Salvo Pogliese, dell'assessore Cantarella, del presidente della municipalità "Picanello-Ognina_Barriera-Canalicchio"Massimo Ruffino, del Comandante Marco Trogu della direzione marittima Catania, del Comandante Milella, del Comandante Armamento Augusta 2 Francesco Napolitano, del Comandante Cosimo Bonaccorso della direzione Marittima Catania, del Vicedirettore Alis Dottor Antonio Errigo, del Direttore del personale e responsabile dell'ufficio comunicazioni della Caronte e Tourist Dott. Tiziano Minuti, del Comandante Quaranta rappresentante Rimorchiatori Riuniti di Augusta, del Comandante Rosario Giuffrè della BLUJET, del Preside del Nautico di Siracusa "A.Rizza" prof Lino Aloscari, del Comandante d'armamento della Grimaldi Tommaso Sorrentino, dei dirigenti ELETTRA Dott.ssa Lea Carrozzi e l'ing. Elio Rubino, dei rappresentanti della aziende Nicolosi Trasporti, DN Logistica, Sud Trasporti, Italtrade. Personaggi del mondo politico, imprenditoriale e della Marina che si sono alternati sul palco per premiare i ragazzi. Davanti alla platea alcuni studenti hanno ribadito che la scuola e l'accademia riescono a dare molte opportunità ma sono loro i veri protagonisti del proprio futuro. Studiare, impegnarsi e lavorare sodo sono le qualità necessarie per affrontare le responsabilità della vita.

 

 

 

 

Procede senza sosta a Catania il tour culturale dello scrittore e giornalista casertano Clemente Cipresso. Altro importante momento culturale si è svolto ieri sera, venerdi 28 Giugno, alla libreria Pescebanana di Catania, per la presentazione di Frantumi di Calma apparente, Effigi Editore.  
L'Evento, trasmesso in diretta su Planet Hit Radio per il programma 
Viva voce Social, ha visto il coinvolgimento di diversi attori del panorama culturale catanese. "Una presentazione fuori dall'ordinario" è stata definita da Umberto Bruno, fondatore e proprietario della libreria Pescebanana di Catania. A condurre la serata, la giornalista Valeria Barbagallo affiancata da Andrea Romano che ha catturato il pubblico con la sua splendida voce ed Angelo Ariosto, matematico ed attore di teatro che ha invece commosso il pubblico con una intensa lettura dei versi del libro. Emozionante anche Dario Miele con i suoi versi tratti dalla raccolta poetica "Tra le tue dita", Edizione Akkuaria. Oltre alla letteratura e alla musica, è stata esposta in sala un'opera in acquerello realizzata da Manuela Samperi. La serata si è conclusa con il super ospite, "Signor Simone", pescatore di lungo corso di Acicastello che ha incuriosito il pubblico con i suoi racconti di una vita in mare. Presenti, inoltre, Mario Cunsolo, presidente del Circolo Letterario Pennagramma di cui lo stesso Clemente Cipresso fa parte,  
la scrittrice Caterina La Rosa e  
Stelvio Albiani, fondatore del progetto Orme Generation. Ai presenti sono state offerte le gustose prelibatezze di Cioccolato artigianale offerte da FranCes's Chocolate di Francesca Tornello, partner dell'evento.  
"La mia idea è stata quella di mettere in rete le diverse declinazioni dell'arte in una visione complessiva della cultura e della libera espressività" ha dichiarato Clemente Cipresso.  
Una bella iniziativa dunque, che può che far bene a una città presa negli ultimi amni dal dissesto finanziario e dalla votazione definitiva al Senato della legge di conversione del Decreto Crescita che, tra le altre cose, contiene le norme per aiutare i comuni in dissesto tra cui, appunto, Catania.


Sabato 1 giugno, alle 15,30, con partenza da piazza della Regione, attraversamento delle vie Mario Milazzo, Principe Umberto, Giovanni Burgio, Giorgio Arcoleo, Roma, piazza Municipio, Vittorio Emanuele, Duca degli Abruzzi, Carcere e conclusione sul sagrato della Chiesa di Santa Maria del Monte, si terrà a Caltagirone, come ogni anno, il tradizionale e folkloristico corteo della “Rusedda”, composto dagli agricoltori della zona originariamente su muli, cavalli e carretti e oggi soprattutto trattori, automobili e camion, tutti accuratamente addobbati con la “rusedda”, la pianta di cisto raccolta nel bosco di Santo Pietro che una volta serviva agli “stovigliai” per ardere i forni. Il colorato corteo viene preceduto da un vessillo (triunfu) con l’immagine sacra della Conadomini ed è caratterizzato dall’intermittente suono delle “brogne” (grandi conchiglie), trasformate in strumenti a fiato. Ad aggiungere interesse ci sarà la presenza della squadra a cavallo della Polizia di Stato, oltre an quella dei tamburi e delle majorette di Aspra. 

La “Rusedda” è uno degli eventi – clou legati alla devozione per Maria Santissima di Conadomini, copatrona di Caltagirone, in onore della quale la parrocchia retta da don Mauro Ciurca è anche in questi giorni al centro di una serie di eventi religiosi e non, compreso l’allestimento, da parte del Comune di Caltagirone, lungo la Scala di Santa Maria del Monte, della cosiddetta “Infiorata”. La “Rusedda”, una manifestazione che il sindaco Gino Ioppolo definisce “assai sentita e profondamente radicata nella nostra comunità, in particolare nella sua tradizione agricola, e in quanto tale significativa e da valorizzare”, si avvale del coordinamento organizzativo dell’associazione “Senza Frontiere”, col particolare impegno del consigliere comunale Giuseppe Carnibella. La partecipazione è riservata agli iscritti.                                                                             

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI