Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 08 Dicembre 2021

Truffe telematiche: il caso di Italia-Programmi.net

Italia programmi.net ha colpito anche a Lecce; lo deduciamo dalle molte segnalazioni che abbiamo ricevuto presso i nostri sportelli.

Questi i fatti: molti internauti che avevano scaricato programmi normalmente gratuiti si sono ritrovati molesti solleciti di pagamento (fino ad oggi inviati solo per email o per posta ordinaria, mai per posta raccomandata) provenienti dalla società Estesa Limited con sede alle Seychelles per euro 96,00 annue. Era successo infatti che il carattere oneroso del programma non era stato adeguatamente segnalato agli ignari consumatori, i quali anzi erano stati chiaramente e dolosamente indotti a scaricare il prodotto nella percezione che il prodotto fosse gratuito. La società è stata già fortemente multata dall'Antitrust nel mese di gennaio con una sanzione di un milione e mezzo di euro, ma, nonostante ciò, continua a tormentare i poveri malcapitati; ancora oggi, nonostante l'evidenza e le decisioni dell'Autorità e le denunce depositate anche dall'Aduc e dai tanti consumatori, si registrano indebiti solleciti. Evidentemente tali solleciti stanno sortendo gli effetti voluti da Estesa, e cioè di indurre i consumatori a pagare. L'Aduc sta monitorando attivamente la vicenda, ed ha depositato varie denunce all'Antitrust (l'ultima è del 22.03.2012) e alla Procura della Repubblica. Ad oggi però non risultano altri provvedimenti oltre a quello della sanzione, che difficilmente sarà riscossa, vista la sede della società E' importante quindi che ci sia il maggior numero di segnalazioni e denunce da parte dei cittadini.

Come difendersi:

come associazione stiamo consigliando: 1) non pagare; 2) di non replicare ai solleciti finchè non arriveranno tramite racc. a.r.; 2) di segnalare anche il proprio caso all'Aduc; 3) di depositare formale esposto/querela presso la Procura della Repubblica (sul sito dell'Aduc è predisposto un modello) affinché si sin proceda penalmente.

Per ogni informazione è possibile visitare il sito dell'Aduc o contattarci presso i nostri sportelli di Cavallino in Via Buonarroti e di Leccein via di Porcigliano.

Valentina Papanice – sportello di Cavallino: Via Buonarroti, 36 – Castromediano, sportello: lunedì, 17.30-19.30 – cell. 3333410510

Alessandro Gallucci – sportello di Lecce: Via di Porcigliano, 48, sportello: mercoledì, 17-19 – cell. 3397855670.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI