Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 23 Ottobre 2021

Manfredonia - Approvato bilancio consuntivo 2011

Il Consiglio comunale ha approvato con i voti favorevoli della maggioranza (l’opposizione ha votato contro) il conto consuntivo 2011.
L’assessore al bilancio Pasquale Rinaldi ha illustrato il documento contabile evidenziando come siano state ridimensionate le spese correnti e ridotto di 4,5 milioni le anticipazioni di tesoreria non restituite al 31 dicembre 2011 “mostrando nei fatti – ha detto - la determinata volontà di riorganizzare, razionalizzare e ridurre il costo complessivo dell’attività amministrativa, contestualmente migliorando l’efficienza e l’efficacia dei servizi rivolti ai cittadini”.

Il dato aggregato delle uscite correnti fa emergere il forte contenimento della spesa passata dai 45 milioni del 2010 ai 37,6 milioni del 2011 (-16,50%). Significativi anche i risultati raggiunti sulle anticipazioni di tesoreria, la cui mancata restituzione è passata da 6,5 a poco più di 2 milioni di euro nel corso del 2011, che “vorremmo azzerare entro la fine di quest’anno”, e la riduzione delle somme pagate dall’economato, da 155.000 a 76.000 euro. A mettere ordine nel bilancio ha contribuito la cancellazione di residui attivi per circa 214.000 euro e passivi per oltre 355.000 euro.

Sul fronte delle entrate, oltre alla decisa attività di contrasto all’evasione e all’elusione dei tributi locali condotta con la società concessionaria del servizio di riscossione, è stata avviata la prima fase delle alienazioni del patrimonio comunale non funzionale alle attività istituzionali e degli usi civici.
L’Amministrazione ha incassato oltre 2,3 milioni dalla vendita dell’ex mercato comunale, destinati in parte a coprire debiti fuori bilancio ed in parte a finanziare investimenti “risparmiando così gli oneri finanziari derivanti dalla contrazione dei mutui”, ha sottolineato l’assessore al Bilancio. Nell’anno in corso, invece, “sarà completato l’aggiornamento dell’inventario del patrimonio comunale, così da procedere ad ulteriori alienazioni e si concluderà la complessa manovra di cessione o locazione dei terreni gravati da usi civici agli attuali conduttori”.

Le novità fiscali introdotte dal Governo – ha rilevato l’assessore - hanno determinato la necessità di ridefinire il contratto di servizio con la società concessionaria Gestione Tributi S.p.A., cui abbiamo già formalizzato una proposta operativa. Mentre sul fronte del contrasto all’evasione stiamo definendo l’accordo da sottoscrivere con l’Agenzia delle Entrate per offrire il nostro supporto e incassare i proventi delle attività di accertamento sui tributi erariali”.

Per scongiurare il rischio che le imprese fornitrici fossero travolte dai ritardi nei pagamenti determinati dalla necessità di rispettare il Patto di Stabilità interno, la Giunta ha adottato due delibere che consentono alle stesse di ottenere dal Tesoriere o da qualunque altro istituto di credito le somme certe, liquide ed esigibili dovute dal Comune per opere o stati di avanzamento dei lavori effettuati e non pagabili esclusivamente per ragioni di contabilità.

“I risultati ottenuti quest’anno – ha commentato il sindaco Angelo Riccardi –  sono più che notevoli se valutati in un contesto di crisi generale e diffusa, con i conseguenti e pesanti tagli ai trasferimenti provenienti dallo Stato. Ne risulta, così, ulteriormente valorizzata l’attività di programmazione formalizzata nel Piano triennale per il contenimento delle spese del Comune di Manfredonia, mai deliberato in precedenza, e condotta con scrupolo dall’assessore Rinaldi e alta professionalità da tutti i componenti dell’Ufficio Bilancio, Demanio e Patrimonio”.

L’assessore Rinaldi ha annunciato in conclusione “la sperimentazione del bilancio cui siamo stato ammessi su nostra specifica richiesta e che ci consentirà di raggiungere risultati di efficienza in anticipo rispetto al 90 per cento dei Comuni italiani”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI