Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 05 Agosto 2020

Manfredonia - Riccardi incontra il Console del Venezuela

Il Console Borges e il Sindaco Riccardi

 

Il Sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, accompagnato dal vice Sindaco Matteo Palumbo, ha compiuto una visita al Consolato generale del Venezuela di Napoli su invito del Console generale Bernardo Borges. Un incontro di lavoro per approfondire le opportunità di instaurare collaborazioni culturali e rapporti commerciali fra il Venezuela e Manfredonia. Tale prospettiva è sorta all’indomani del gemellaggio tra la Croce Rossa venezuelana di Barcelona e la Città di Manfredonia.

La delegazione ospite, guidata dal vice Console Carlos Abreu, effettuò una accurata visita in città rimanendo favorevolmente impressionata da talune realtà del tessuto economico e culturale quali il porto, le industrie, l’agricoltura, il turismo, il museo oltre che naturalmente il paesaggio.

Di qui l’interesse ad analizzare più accuratamente le opportunità di intese finalizzate al reciproco sviluppo economico e culturale. Una aspettativa confermata dal Console Borges che si è soffermato ad illustrare al Sindaco Riccardi i riferimenti cardini del nuovo corso della Repubblica democratica del Venezuela protesa verso “una radicale modernizzazione delle sue strutture e una capillare utilizzazione dell’ampio territorio, di circa un milione di chilometri quadrati, ricco di risorse di altissimo valore economico come acqua, petrolio, pietre preziose. L’obiettivo – ha puntualizzato il Console Borgesè quello di dare una maggiore e migliore possibilità alla popolazione residente di utilizzare quelle risorse. Tra i piani predisposti dal Presidente Hugo Chavez, quello della costruzione di tre milioni di case popolari il cui effetto moltiplicatore degli investimenti si prevede alquanto forte”.

A tale fine sono state predisposte particolari misure per attrarre capitali e lavoro. “Il Venezuela – spiega Borgesè uno Stato capitalista e la proprietà è un diritto. E’ assicurata la libera iniziativa d’impresa impostata su tre regole fondamentali: il pagamento delle tasse (la pressione fiscale è al 12%), assicurare il salario ai lavoratori, non inquinare”.

Una sorta di Eldorado al quale manca il know how, vale a dire le conoscenze e le abilità operative necessarie per sviluppare le varie attività. “Guardiamo alla Puglia e in particolare a Manfredonia – ha insistito il Consolecon fiducioso interesse”. Borges ha rivelato di aver parlato col Governatore Vendola e di riporre grande fiducia nell’apporto che potrà venire da Manfredonia, dai suoi operatori.

Il Sindaco Riccardi ha mostrato da parte sua grande interesse su quanto esposto dal Console venezuelano. “Una prospettiva meritevole della massima considerazione e attenzione anche per i ritorni che se ne potranno avere per il nostro territorio”, ha commentato assicurando la piena disponibilità a considerare ogni possibilità realizzativa. In questo contesto fondamentale si profila l’apertura dell’Associazione per la cooperazione Italo-Venezuelana cui sta lavorando il fiduciario Michele Caterino.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI