Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 08 Dicembre 2021

Manfredonia - A presto il potenziamento del 118

Le comunico che si sta già provvedendo a una rimodulazione della rete provinciale del “118” con potenziamento di operatori e mezzi. Il provvedimento sarà sottoposto all’esame ed approvazione da parte del Comitato aziendale e dei competenti Organi regionali. Le assicuro che la rimodulazione all’attenzione fa parte delle priorità di questa ASL”.

E’ la risposta che il Commissario straordinario alla ASL di Foggia, Attilio Manfrini, ha dato al sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi, che lo aveva investito del serio problema inerente alle carenze del servizio di emergenza 118.

Una sola postazione del 118 non può garantire la necessaria e dovuta efficienza nei soccorsi in un territorio vasto e complesso come quello di Manfredonia e pertanto non possiamo più assistere indifferenti alle legittime attese della popolazione e al susseguirsi di tragici episodi conseguenti a chiamate di soccorso sanitario rimaste senza o con ritardata risposta”.

Così il sindaco Riccardi in una lettera indirizzata all’assessore alla sanità della Regione Puglia, Ettore Attolini, e al Direttore generale della ASL Foggia, Attilio Manfrini, sintetizzava la grave situazione in cui versa il servizio del “118” alquanto inadeguato nella disponibilità di mezzi e di personale, rispetto alle esigenze di un territorio che fa capo a Manfredonia.

Le comunità di Manfredonia, Monte Sant’Angelo, Mattinata e Zapponeta, facenti parte della “Zona 10” – rilevava - contano complessivamente circa 81.000 abitanti. La situazione diviene ancor più sensibile nel periodo estivo quando le presenze sfiorano le 200.000 unità delle quali moltissime sono straniere. Nella sola la città di Manfredonia si contano circa 250 interventi mensili della postazione del 118 su una popolazione di circa 60.000 abitanti, ma spesso la centrale operativa del 118, a seguito di concomitanti chiamate nello stesso territorio, dispone l’invio del mezzo di soccorso dal centro più vicino con quali ricadute sulla tempestività del’intervento sanitario è facile immaginare”.

A sostegno di quanto esposto, il sindaco Riccardi ha citato alcuni esempi occorsi negli ultimi tempi alcuni dei quali finiti tragicamente per il malcapitato di turno.

Episodi – esplicita Riccardi – che mi spingono a chiedere con urgenza il dislocamento a Manfredonia e dunque nella Zona 10, di una nuova postazione territoriale del servizio di emergenza 118”.

Si attende ora che l’impegno assunto dal Commissario ASL Attolini, trovi conferma nella realtà.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI