Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 22 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:802 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1453 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:982 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1680 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2436 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1948 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1939 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1889 Crotone

Manfredonia - Linea ferroviaria Manfredonia-Foggia: lettera aperta del Sindaco

La problematica relativa alla linea ferroviaria che unisce Manfredonia a Foggia resta ancora irrisolta nonostante i ripetuti tentativi dell'Amministrazione per addivenire ad una soluzione che faccia cessare i disagi vissuti da numerosissimi utenti. Nei giorni scorsi il Sindaco si è recato presso la sede della Regione Puglia, accompagnato da un gruppo di sindacalisti e viaggiatori, per incontrare l'Assessore alle Infrastrutture Strategiche, Guglielmo Minervini, e chiedere un deciso incremento del servizio offerto.

 

L'attenzione sul tema resta decisamente alta e qui di seguito si può leggere la lettera aperta inviata dal Sindaco, Angelo Riccardi, all'Assessore Guglielmo Minervini. Una missiva che sottolinea l'importanza della linea ferroviaria Manfredonia-Foggia nella mobilità locale e che pone precise domande a cui sarebbe il caso di rispondere, nel più breve tempo possibile con i fatti piuttosto che con gli intenti.

 

"Gentil.mo Assessore Minervini,

constato con stupore e indignazione che con l’attivazione del nuovo orario FS i collegamenti ferroviari di Manfredonia con Foggia, già esigui e notoriamente carenti sotto il profilo qualitativo, sono stati ridotti al lumicino limitandoli ad appena cinque corse in andata e altrettanto di ritorno, per di più ad orari improbabili.

Tutto lascia pensare che il servizio oggi assicurato, se di servizio può ancora parlarsi, abbia la sola finalità di lasciare in capo alle società Trenitalia e RFI una linea storicamente trascurata, ostacolando di fatto il subentro di altri gestori che possano rivitalizzarla e restituirla al ruolo che le compete.

Credo di non dover essere io a ricordarLe che tutti i documenti programmatici della Regione, che Lei è stato chiamato ad amministrare in materia dei trasporti, per non dire del Piano provinciale che ha pure ricevuto la piena approvazione regionale, annoverano la linea ferroviaria Manfredonia-Foggia tra i principali assi portanti della mobilità locale individuando in Manfredonia il polo ottimale di confluenza delle autolinee provenienti dal Gargano, per il quale questo Comune ha già attivato le procedure per la realizzazione dell’infrastruttura di interscambio ferro/gomma.

Persino il recentissimo protocollo d’intesa da Lei sottoscritto con vasta eco mediatica il 10 ottobre u.s. con le società del Gruppo FS, destina un apposito articolo all’introduzione della tecnologia treno-tram sulla linea Manfredonia–Foggia, in linea con l’indicazione del Piano regionale trasporti che addirittura ha individuato questa ferrovia come “caso pilota” (v. pag.147), con previsione di estensione a Lucera, della sua connessione alla rete urbana di Foggia e prolungamento a Manfredonia fino al porto turistico.

Constato, invece che mentre Lucera dispone già da tempo di un ottimo collegamento ferroviario con il capoluogo di provincia e S.Severo ha recentemente ottenuto un accettabile potenziamento dei suoi servizi ferroviari, forse anche grazie all’iniziativa di un gestore locale, Manfredonia – certamente non ultima nelle priorità indicate dal Piano regionale – subisce ora quasi un azzeramento del suo già precario servizio ferroviario.

Pur nella consapevolezza delle attuali difficoltà finanziarie, quali novità sono sopravvenute in questi due mesi per farLe decidere di portare quasi ad esaurimento il servizio ferroviario solo su questa ferrovia?

Con quale coerenza Lei ha consentito e approvato il nuovo orario su Manfredonia-Foggia? Sarebbe troppo pensare infatti che Trenitalia abbia agito autonomamente senza quanto meno consultarLa, ma, se così fosse, perché non adopera i poteri di cui dispone la Regione, quale unico ente concedente, per rescindere il contratto del servizio e riaffidarlo secondo le procedure di legge?

Queste sono le domande che Le pongo formalmente, costretto come sono a ricorrere a questa lettera aperta a causa delle difficoltà incontrate a contattarLa personalmente, da ultimo nel recente incontro da Lei convocato presso il suo Assessorato.

Le chiedo un incontro urgente, sperando in un suo ripensamento, e La saluto cordialmente.

Il Sindaco

Angelo Riccardi"

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI