Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 24 Gennaio 2022

Manfredonia - ‘Rigeneriamo partecipando’, dal Pug al Piru

Il Comune di Manfredonia si sta dotando del Programma di Rigenerazione Urbana, lo strumento di pianificazione urbanistica che ha l’obiettivo di rigenerare parti significative di città e sistemi urbani mediante interventi organici di interesse pubblico.

Il Piru si fonda su un’idea-guida di riqualificazione delle aree urbane strettamente connessa ai caratteri ambientali e storico-culturali della zona interessata, alla sua identità, ai bisogni e alle domande dei suoi abitanti: infatti, pianificando un insieme coordinato d’interventi, punta ad affrontare in modo integrato problemi di degrado sia fisico sia socio-economico.

Recupero e risanamento di aree degradate, riconnessione del tessuto urbano, riorganizzazione dell’assetto urbanistico e contrasto all’esclusione sociale sono le finalità principali del Piru approntato dal Comune sipontino, che verrà illustrato martedì 21 giugno 2011 in un dibattito pubblico dal titolo ‘Rigeneriamo partecipando, dal Pug al Piru’.

A partire dalle ore 19.00, presso l’Auditorium di Palazzo Celestini, il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi, il vicesindaco Matteo Palumbo e gli assessori Antonio Angelillis, Paolo Cascavilla e Salvatore Zingariello, insieme a Leonardo Rignanese, coordinatore scientifico del Pug, e a Fabio Sciannameo, esperto in Programmi di Sviluppo Territoriale e relativi strumenti finanziari di supporto, racconteranno di questo nuovo ‘strumento’, previsto dalla legge regionale 21/2008, necessario per accedere ai fondi dell’Asse 7.

Seguirà un dibattito aperto al pubblico, moderato dal giornalista Saverio Serlenga, per coinvolgere tutti verso scelte condivise.

Perché obiettivo del Piru è migliorare le condizioni urbanistiche, abitative, socio-economiche, ambientali e culturali degli insediamenti umani, coinvolgendone gli abitanti e i soggetti pubblici e privati interessati”, ha evidenziato l’assessore alla Pianificazione Urbanistica Matteo Palumbo.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI