Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 16 Ottobre 2021

Manfredonia - Il sindaco Angelo Riccardi: “Ripensare il lavoro partendo dalla solidarietà”

Un primo maggio particolare ricorre quest’anno.

A causa della congiuntura negativa che stiamo attraversando, la parola ‘lavoro’ si accompagna troppo spesso ad aggettivi piuttosto foschi come ‘precario’, ‘cassaintegrato’, ‘disoccupato’, mentre le morti sul lavoro sono ancora, purtroppo, una drammatica realtà…

Ma un primo maggio particolare anche per un evento che fa ben sperare: la beatificazione di Giovanni Paolo II coincide con la ‘festa dei lavoratori’.

Karol Wojtyla, definito il ‘papa operaio’ per la grande opera di mediazione condotta tra l’etica e il lavoro, che frequentemente andava a visitare fabbriche e cantieri, costituisce oggi, per noi, un punto forte di ripartenza.

Coniugare il tema del lavoro con quello della dignità umana, costruendo una cultura dell’integrazione, significa, infatti, alimentare nuove forme di occupazione.

Manfredonia si sta impegnando per affiancare alla parola ‘lavoro’ altre che dicano la possibilità di costruire e dare futuro: inclusione, accesso, formazione, protezione sociale, solidarietà.

Quello che stiamo vivendo è il passaggio verso un nuovo tempo storico, complesso e difficile, è vero. Ma è anche tempo di grandi opportunità per chi accetta la sfida di conciliare il dinamismo economico con la giustizia sociale.

E una grande sfida sarà ripensare il lavoro in un’ottica di sviluppo sostenibile che ponga al centro l’uomo e l’ambiente, la dignità delle persone e il rispetto per la natura. Ma soprattutto la solidarietà.

 

Il sindaco di Manfredonia

Angelo Riccardi

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI