Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 24 Gennaio 2021

Manfredonia - Quando l’amore può diventare reato

Non è dato a sapere se l’ignoto di cui parliamo sia riuscito a farsi leggere e, magari per lui, abbia destato impressioni favorevoli nella ragazza destinataria delle sue attenzioni, ma è certo che la scritta comparsa nottetempo e segnalata a questo Ente non c’è più. L’intervento di un’apposita squadra di pulizia, dotata di idropulitrice, ha restituito alla città un angolo affascinante: quello che si trova di fianco al Liceo Classico.

Questi i fatti: una concittadina ha segnalato, direttamente al Sindaco Riccardi, che un messaggio scritto con spray splendeva nei suoi caratteri cubitali neri sulla verandina, in Viale Miramare, dove ormai in tanti tornano ad affacciarsi per cercare refrigerio e godere della splendida vista del mare, oltre che della nostra città.

“E quando ti convinci di non affezionarti più a nessuno, arriva quel nessuno…”: la parte iniziale del lungo, anche se scritto con le abbreviazioni tipiche degli adolescenti, messaggio amoroso che si conclude proprio con un “Ti amo all’infinito” seguito dal nome di un ragazzo. “Un sentimento che non è certo deprecabile, né può esserlo il desiderio di urlarlo ai quattro venti, e nemmeno di scegliere un modo singolare per dichiarare il proprio amore a qualcuno. E’ meno, o per niente, condivisibile, invece, esprimersi – commenta Angelo Riccardi - senza tenere conto che l’imbrattamento con scritte su strada pubblica costituisce un danno per l’intera collettività, oltre che essere anche reato penale e pertanto perseguibile per legge”.

Per sporcare sono sufficienti pochi secondi mentre per togliere le scritte ci vogliono ore di lavoro con risorse umane ed economiche che potrebbero essere impiegate in altro modo. “Nessuna telecamera può surrogare il senso civico. E’ importante che ci sia un salto di qualità proprio sotto il profilo della coscienza civica. Per questo abbiamo attivato sinergie con numerose associazioni – conclude il Sindaco - che promuovono iniziative di sensibilizzazione e campagne mirate al coinvolgimento delle famiglie e dei ragazzi. Serve essere attenti alle giovani generazioni, che devono essere educate al rispetto del decoro della nostra splendida città. Rappresentano la nostra speranza per il futuro, ma sono anche e già cittadini del presente: vanno accompagnati nel proprio percorso di crescita fino a quando riescono a farlo responsabilmente sulle proprie gambe”.

Le operazioni di pulizia, per ripristinare lo stato dei luoghi preesistente, si sono protratte per alcune ore e sono state compiute tutte senza l’impiego di particolari agenti chimici che potessero deteriorare il lastrico. Manfredonia e i suoi cittadini, la nostra città e i turisti che ci vengono a fare visita, hanno riavuto la propria caratteristica terrazzina sul mare. Possiamo tornare a godercela.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI