Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 18 Aprile 2021

Manfredonia - I finanziamenti del Gal DaunOfantino

1.725.189.44 euro: è la cifra dell’importo pubblico ammesso a finanziamento dei progetti presentati a fronte dei bandi emessi dal Gal DaunOfantino a sostegno delle piccole imprese operanti in vari settori dell’agriturismo, dell’artigianato e dei servizi.

“Si tratta – precisa il direttore del Gal DaunOfantino, Mario Trombettadi 39 progetti che hanno superato la selezione tecnica-organizzativa previsti dai bandi stessi, distribuiti nell’ambito del territorio del Gal, vale a dire Manfredonia, Margherita di Savoia, San Ferdinando, Trinitapoli e Zapponeta”.

Nello specifico ci si riferisce a 10 progetti riguardanti l’allestimento di altrettanti agriturismi per un totale di 941.674,74 euro; tre masserie didattiche per un totale di 148.418,84,84 euro; una fattoria sociale per 49.920,00; un laboratorio di trasformazione in ambito aziendale per 25.884,97 euro; quattro attività artigianali per complessivi 80.000,00 euro; due attività commerciali per 40.000,00 euro; due servizi alle fasce deboli per complessivi 40.000,00 euro; 5 servizi per il tempo libero per 100.000,00 euro; 5 iniziative di commercializzazione di prodotto turistico per 149.369,06 euro; 5 attività di affittacamere per complessivi 149.920,93 euro.

“Naturalmente – evidenzia il presidente Michele D’Erricoa questo finanziamento pubblico va aggiunto quello dei rispettivi beneficiari di tali risorse. Si innesca così un effetto moltiplicatore dell’economia che avrà ulteriori sviluppi con l’operatività dei progetti finanziati. Purtroppo è rimasto in cassa un altro milione e duecentomila euro che non abbiamo potuto assegnare per mancanza di progetti idonei. Tale somma sarà rimessa a disposizione attraverso nuovi bandi che ci auguriamo trovino attività interessate a partecipare”. A tal fine la direzione si è attivata organizzando una serie di incontri nei vari centri del territorio del Gal, destinati tanto agli operatori quanto ai tecnici che devono fornire assistenza agli aspiranti a partecipare ai bandi.

“Abbiamo organizzato specifiche consulenze – spiega il direttore Trombettadestinate ai giovani, agli artigiani, ai commercianti, agli agricoltori, agli aspiranti imprenditori. La risposta è stata più che soddisfacente. Complessivamente, nei sei incontri tenuti, hanno partecipato un centinaio di potenziali beneficiari, e oltre trenta tecnici. Tutti hanno mostrato grande interesse per le opportunità offerte nei rispettivi settori di riferimento”.

Tra le idee progettuali più frequentemente evidenziate, quelle riguardanti la ludoteca, i servizi di assistenza sociale alle fasce deboli, panifici e pasticcerie, affittacamere. Tra le problematiche emerse quella più ricorrente ha riguardato la difficoltà di ottenere credito dalle banche per il cofinanziamento dei progetti ammessi.


Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI