Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 25 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:906 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1504 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1026 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1725 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2483 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1991 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1982 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1932 Crotone

“Realtà a confronto. La gestione dei rifiuti nei comuni pugliesi”

Promosso dall’ANTA di Capitanata e dal periodico Confronto si è svolto nei giorni scorsi nell’accogliente Auditorium della Biblioteca provinciale il convegno dal titolo “Realtà a confronto. La gestione dei rifiuti nei comuni pugliesi”. I lavori moderati dal giornalista Angelo de Luca sono stati avviati con l’introduzione dell’Assessore Provinciale all’Ambiente Pasquale Pazienza che ha definito il ruolo della Provincia in tale ambito ed auspicato una maggiore attenzione a questo settore a livello provinciale e, soprattutto, a livello regionale, con una migliore programmazione, anche in considerazione dei nuovi Ambiti di Raccolta Ottimale nonchè a livello cittadino con la realizzazione di maggiori risultati in termini di raccolta differenziata.

 

Successivamente i relatori delle tre realtà pugliesi a confronto, ing Massimo Pompeo d’Amico (Assessore Ambiente Comune di San Severo), dott. Pasquale Russo (Assessore Ambiente ed Energia Comune di Foggia) e del dott. Antonio Di Biase (Direttore Generale dell’AMIU di Bari), hanno illustrato agli astanti i percorsi programmatici e decisionali, le problematiche e gli interventi posti in essere, ponendo in rilievo i diversi livelli di impostazione e gestione del servizio. Analisi approfondita è stata dedicata al modello di gestione dell’A.M.I.U. di Bari, interessata al subentro nella gestione del servizio di raccolta dei rifiuti, nel comune di Foggia. Giova ricordare che attualmente il Comune di Bari ha raggiunto, dai dati rilevati dal sito www.rifiutiebonifica.puglia.it, circa il 21% di differenziata.

Nel suo intervento il Presidente provinciale dell’ANTA – Associazione Nazionale per la Tutela dell’Ambiente, dott. Pasquale Cataneo, ha evidenziato l’esigenza di effettuare il punto della situazione attuale partendo dalle decisioni che il Consiglio comunale di Foggia ha assunto nel 2008 approvando il Piano strategico 2008-2015 sulla gestione del ciclo dei rifiuti solidi urbani. Il Piano aveva individuato quale attività primaria la raccolta “porta a porta”, programmata prima nella IV circoscrizione “San Lorenzo”, a seguire nella III “Puglia” per poi estenderlo a tutta la città.

 

“Purtroppo ciò non è accaduto -ha sottolineato Cataneo- infatti Foggia è passata dal 15,09 % del luglio 2008 di raccolta differenziata a meno del 3 % nel 2012! Mentre San severo effettuando una modifica complessiva della gestione del servizio, con la progressiva attuazione del cd porta a porta unitamente ad altre meritevoli iniziative, è passato dal 8,66% nel 2008 ad oltre il 45% di quest’anno.

 

Gli obiettivi del programma Foggia Capitale, anche in questo ambito di attività amministrativa, non sono stati raggiunti anzi, a distanza di quattro anni la percentuale di raccolta differenziata si è praticamente azzerata mentre i cittadini sono stati chiamati a versare una maggiore imposta TARSU proprio in questi ultimi 2 anni”. Sul punto, il Presidente dell’Anta ha esposto i dati forniti dai Comuni pugliesi, nel predetto sito secondo quanto previsto dalla L.R. 25/2007, da ciò riportato nella successiva tabella, si evince cosa è successo a Foggia in questo lasso di tempo rispetto a San Severo:

 

CONFRONTO ANDAMENTO 2012 RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI NEI COMUNI DI FOGGIA E SAN SEVERO

Anno

Produzione

Procapite

FOGGIA
Kg.

Raccolta

Differenziata

FOGGIA (X)
%

Produzione

Procapite

SAN SEVERO
Kg.

Raccolta

Differenziata

SAN SEVERO (Y)
%

Valutazione

RAPPORTO Y/X

Andamento tra

i 2 Comuni

2008

39,84

13,37

39,34

8,71

0,65

2009

44,27

10,84

38,74

12,41

1,15

2010

44,26

9,03

39,82

16,78

1,85

2011

49,35

2,95

35,99

36,60

12,02

2012

43,51*

2,38*

29,98°

45,36°

19,06

N.B. Per il 2012 i dati disponibili sul sito regionale sono riferiti a 2 mesi per il Comune di Foggia* e ad 9 mesi per quello di San Severo°

“Questa situazione deleteria per l’immagine della città capoluogo diventerà beffarda ed ulteriormente gravosa per i concittadini -ha aggiunto Cataneo- nel prossimo 2013 con l’arrivo della TARES infatti, dal confronto dei dati sopra esposti, emerge chiaramente che a Foggia la raccolta differenziata nel 2012 è lontana dalla soglia del 40% di raccolta differenziata. La TARES prevede, nella sua enunciazione, l’applicazione di una ecotassa dall’anno 2013 per i cittadini dei comuni che non raggiungono il 40% di raccolta differenziata. Risultato: i cittadini di Foggia pagheranno anche l’ecotassa, con l’attuale pessimo livello di gestione dei rifiuti, mentre i cittadini di San Severo hanno una città più pulita, sostengono concretamente il rispetto dell’ambiente e non pagheranno l’ecotassa”.

Nei prossimi giorni l’ANTA chiederà nuovamente un incontro con l’Amministrazione comunale di Foggia per presentare alcune proposte concrete, da poter subito porre in essere per invertire il trend negativo e migliorare la drammatica situazione in cui siamo precipitati -conclude Cataneo- ci aspettiamo almeno l’ascolto dall’attuale Sindaco senior, altrimenti, non ci resterà che parlarne con il neo Sindaco junior visto che sembra avere le idee chiare sulla tematica!

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI