Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 26 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:933 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1517 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1040 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1740 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2499 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2004 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1995 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1945 Crotone

Manfredonia - Inside cessa l’attività

Ora è certificato: l’Inside di Paolo Bolici, lo stabilimento operante nel settore della nautica da diporto e dell’arredo edilizio arrivato sull’onda del Contratto d’Area, ha cessato la sua attività. La determinazione di un epilogo lungamente annunciato è avvenuta non da parte della proprietà, sfuggita ad ogni responsabilità sostanziale e formale, ma d’imperio dalla Prefettura di Foggia al termine di una riunione, l’ennesima di una lunga serie, convocata per cercare soluzioni alternative alla cessazione dell’attività che, nel frattempo, era stata sdoppiata in due: Inside s.r.l. e Bolici s.r.l. La precisa definizione della data di cessazione dell’attività nello stabilimento di Macchia è stata fondamentale ai fini dell’inserimento nelle liste di mobilità dei dipendenti di quello stabilimento, le vittime di quella che, più che una defaillance conseguente alla crisi economica (magari anche quella), è la discutibile gestione di una attività che per altri canali segna quanto meno una buona tenuta lavorativa. “E’ questo l’aspetto più mortificante – ha affermato il Sindaco, Angelo Riccardi - di una vicenda nata sotto i migliori auspici soprattutto perché rappresentava una attività legata alla vocazione del territorio, quella cioè del turismo nautico. Proprio come dimostrano altre attività quali quella del nuovo grande porto turistico vicino ormai alla sua fase costruttiva. Quei lavoratori, un centinaio complessivamente, si sono ritrovati allo sbando, bistrattati nei loro diritti e nella loro dignità di lavoratori peraltro altamente specializzati”. Lavoratori che non hanno potuto usufruire neanche della CIGS (Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria) per la mancata, sebbene promessa, presentazione da parte della Inside del Piano Industriale, mentre la Bolici non ha presentato la documentazione più volte richiesta. Al tavolo convocato dal prefetto Luisa Latella, e dalla stessa presieduto, erano presenti l’Assessore Regionale al Welfare, Elena Gentile, l’Assessore Provinciale alle Politiche del Lavoro, Lallo, con i funzionari Rosiello e Marzocco, la responsabile della Task Force Regionale per l’Occupazione, Grippo, il Direttore della locale Direzione Territoriale del Lavoro, Pistillo, con gli ispettori Lauriola e Russo, il Direttore dell’INPS di Foggia, Di Domenico, il Sindaco di Manfredonia, Riccardi, i segretari di Fillea CGIL Tarantella, Filca CISL, Falcone, Feneal UIL, Minischetti e una rappresentanza della RSU aziendale. Erano assenti, come da copione, i responsabili del Gruppo Bolici. Dalle relazioni presentate dall’Ispettorato del Lavoro, è stato stabilito che le attività nei due rami dello stabilimento sono cessate il 27 maggio 2012 per l’Inside e il primo giugno 2012 per la Bolici. Date che tanto la Provincia di Foggia quanto la Regione Puglia, avranno come riferimento per l’inserimento dei lavoratori nelle liste di  mobilità. L’INPS, dal canto suo, procederà alla erogazione degli ammortizzatori sociali dovuti previa verifica dei requisiti soggettivi e oggettivi dei lavoratori.       

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI