Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 27 Novembre 2020

Manfredonia - Rilanciare il turismo naturalistico

Anche il calendario dichiarerà, fra qualche giorno, che l’estate è passata e con essa le varie attività volte a captare flussi di turisti. Con il sopraggiungere dell’autunno si ripongono tutte le velleità di fare turismo fuori stagione. Anche la tanto spesso invocata destagionalizzazione del turismo rimane confinata nei meandri dei discorsi di fine estate. Quando invece sarebbe un argomento da affrontare con grande serietà date le straordinarie opportunità che offre, specie in un territorio come questo di Manfredonia ricco com’è di offerte singolari e variegate.

Tra queste indubbiamente vi è quella del turismo naturalistico e non solo perché dispone di una eccezionale struttura quale è quella dell’Osi Lago Salso. E’ stata pertanto accolta con grande interesse l’iniziativa del Gal DaunOfantino di indire un convegno dall’esplicativo tema “Mi ricordo vacanze verdi: prospettive per il rilancio del turismo naturalistico”.

L’intento è quello – spiega il presidente del Gal DaunOfantino, Michele D’Errico di aprire un discorso programmatico volto a valorizzare la risorsa naturale alquanto abbondante e di pregio, nel comprensorio del Gal da mettere ovviamente in sinergia con altre risorse non solo di questo territorio”.

Di qui l’invito esteso alle varie e diverse rappresentanze del territorio, e dunque con il presidente D’Errico, il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, il presidente del Parco Nazionale del Gargano, Stefano Pecorella, l’assessore al turismo della Provincia di Foggia, Maria Elvira Consiglio, il presidente della società Lago Salso Spa, Pietro Salcuni, il responsabile del Centro Studi Naturalistici di Capitanata, Vincenzo Rizzi e il coordinatore regionale dei Gal, Alberto Casoria. Tra gli interventi tecnici, ci saranno quelli di Matteo Fusilli, docente di antropologia dell’Università di Siena, Federico Massimo Ceschin, consulente per lo sviluppo turistico delle destinazioni e Chiara Tiozzi, esperta dell’area manager della soc. coop. Atlantide.

L’appuntamento è per venerdì 21, alle ore 10, presso il Centro visite dell’Oasi Lago Salso a qualche chilometro da Manfredonia sul litorale sud.

Il turismo naturalistico – insiste D’Errico – è quella parte del turismo sostenibile che utilizza in maniera virtuosa il capitale naturale di un territorio. Ha pertanto come obiettivo principale quello di rendere il turismo compatibile con le esigenze e i ritmi naturali della natura, e per far questo è necessario sviluppare una coscienza forte dei legami tra natura e uomo, e degli effetti che le attività umane, e quindi anche quelle strettamente legate al turismo, hanno sull'ambiente. L’auspicio – annota D’Errico – è pertanto quello di mettere mano ad un progetto programmatico che dovrà trovare rispondenza in impegni operativi che i vari soggetti interessati dovranno assumere”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI