Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 15 Ottobre 2021

Manfredonia - Istituito il Comitato Unico di Garanzia

La Giunta comunale ha deliberato l’istituzione del Comitato Unico di Garanzia per soprintendere alle pari opportunità, alla valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni.

Va a sostituire modificandone le competenze – spiega l’assessore al personale Damiano D’Ambrosiogli ormai soppressi Comitati per le pari opportunità e i Comitati paritetici sul fenomeno del mobbing. Il nuovo organismo risponde all’esigenza – evidenzia D’Ambrosio – di garantire maggiore efficacia ed efficienza delle funzioni alla quali il nuovo organismo è preposto, rappresentando un elemento di razionalizzazione poichè va ad eliminare la proliferazione di comitati vari”.

Il Comitato, dispone la legge istitutiva, ha compiti propositivi, consultivi e di verifica ed opera in collaborazione con il consigliere nazionale di parità, contribuisce all’ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico, migliorando l’efficienza delle prestazioni collegate alla garanzia di un ambiente di lavoro caratterizzato dal rispetto dei principi di pari opportunità, di benessere organizzativo e dal contrasto di qualsiasi forma di discriminazione e di violenza morale o psichica per i lavoratori.

La direttiva ministeriale emanata nel marzo 2011, prevede la composizione paritetica del Comitato con quattro componenti designati da ciascuna delle Organizzazioni sindacali e quattro dall’Amministrazione, nonché da altrettanti componenti supplenti, assicurando nel complesso la presenza paritetica di entrambi i generi. Il Comitato rimane in carica 4 anni rinnovabile una sola volta.

Il presidente del Comitato è scelto tra gli appartenenti ai ruoli della stessa Amministrazione e deve possedere, così come del resto i singoli componenti del Comitato, i requisiti previsti dalla direttiva ministeriale, vale a dire: adeguate conoscenze delle materie di competenza del CUG; adeguate esperienze nell’ambito della ari opportunità, del mobbing e del contrasto alle discriminazioni; adeguate attitudini personali, relazionali e motivazionali.

La Giunta comunale ha demandato al settore Risorse umane gli adempimenti relativi all’avviso di interpello per la raccolta delle candidature, mentre il Segretario generale del Comune provvederà alla nomina del CUG.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI