Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 23 Novembre 2020

Inaugurata la mostra sui libri d’artista

“Una mostra che non ho timore a definire di straordinaria importanza per Foggia”: così il Presidente della Fondazione Banca del Monte di Foggia, Francesco Andretta, ha introdotto l’inaugurazione dell’appuntamento intitolato “La scrittura e l’immagine”, l’eccezionale esposizione di libri d’arte aperta ieri sera, nella sede della Fondazione, alla presenza del curatore, Luigi Paglia.

Una mostra unica in Puglia e tra le pochissime in Italia su questa forma d’arte che riguarda la produzione di oggetti estetici nati dalla fusione di un testo letterario (di solito breve, come una poesia, un aforisma o una citazione, ma talvolta anche lungo quanto un romanzo o un poema) e un’opera grafica (un disegno, un’incisione, una litografia, un’acquaforte, un dipinto, una xilografia) che confluiscono in libri confezionati a mano e di solito editi in tirature limitatissime: per la presenza di opere uniche, diverse da una copia all’altra, spesso ciascuno di questi libri è esso stesso un’opera d’arte unica. Anche quando riprodotti in più copie, una uguale all’altra, la tiratura limitata è la caratteristica che ne fa opere d’arte.

Spesso, i testi sono prodotti con vecchi caratteri tipografici in piombo, composti e impressi con vecchie tecniche al torchio e la stessa carta è prodotta artigianalmente, o realizzata in tipi speciali da cartiere di pregio. Le case editrici sono di piccole dimensioni e producono le opere più per passione verso il genere che per mero guadagno.

“L’intertestualità e il segreto di queste opere”, ha rivelato il prof. Paglia, cui appartiene la collezione messa insieme in una decina di anni, da cui provengono le 100 opere esposte, pubblicate tra gli anni ’20 e i giorni nostri da 49 case editrici italiane, quasi tutte al nord (solo sei sono nel Mezzogiorno d’Italia: a Foggia la Gema ha pubblicato alcuni libri d’arte negli anni scorsi). E’ proprio la connessione tra il testo e le immagini che lo accompagnano, ha spiegato il curatore, che rappresenta un ulteriore elemento di ‘artisticità’ della produzione.

“Siamo orgogliosi di presentare questa mostra alla città”, ha concluso il Presidente Andretta, “perchè oltre alla straordinaria valenza delle opere, è l’ennesima dimostrazione che Foggia ha tante eccellenze, spesso sconosciute ai più: per questo occorre smettere di dolersi della mancanza di eventi e cose da vedere e prendere maggiore coscienza della ricchezza culturale della nostra città”.

 

“La scrittura e l’immagine” fa parte del ciclo di iniziative legate a TraCarte, la rassegna biennale di opere in carta (celebrata lo scorso anno) che la Fondazione organizza per promuovere e far conoscere la Paper Art. Nell’anno di “intervallo”, cade l’organizzazione di questo importante, nuovo appuntamento, strettamente connesso con le forme di espressione artistica che impiegano la carta.


Nella galleria della Fondazione Banca del Monte sono esposti anche “pezzi” di grande pregio, come una poesia di Montale accompagnata da un’acquaforte realizzata dallo stesso artista. Ma ci sono, tra gli altri, anche opere di Guttuso, di Pericle Fazzini, De Chirico, Dalì, Ugo Nespolo, Salvatore Fiume, Ernesto Treccani, Remo Brindisi, Leonardo Sinisgalli e Francesco Messina, a corredo di composizioni, tra gli altri, di Leonardo Da Vinci, Shakespeare, Leopardi, Pascoli, Montale, Ungaretti, Quasimodo, Palazzeschi, Nievo, de Maupassant, Maccari, Zavattini, Eliot, Saba, Renard, Rilke, Baudelaire, Borges, Kafka, Luzzi, Mallarmé, Alda Merini, Sanguineti, Gozzano, Kerouac, Lorca, Kavafis.

 

Una mostra davvero eccezionale, insomma, da non perdere, che è accompagnata da un pregevolissimo catalogo.

“La scrittura e l’immagine” resterà allestita nella sala espositiva della Fondazione Banca del Monte di Foggia, in Via Arpi 152, fino al 27 luglio, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12,30 e dalle 18 alle 21.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI