Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 19 Gennaio 2021

Manfredonia - Rinviato il trasferimento del mercatino a Santa Restituta

L’esordio del nuovo mercatino giornaliero di Santa Restituta, programmato per mercoledì 13 giugno 2012, non c’è stato. I commercianti hanno infatti disertato il trasferimento nella nuova area predisposta dal Comune per eliminare lo “sconcio” del mercatini esercitati nelle vie cittadine, nella fattispecie quella di Via delle Antiche Mura nella parte ricadente nella zona Monticchio.

L’iniziativa dei commercianti, non certo per contestare il trasferimento che anzi viene giudicato opportuno ed efficace, ma per evidenziare alcune lacune nell’approntamento dei servizi ausiliari quali gli allacciamenti alla corrente elettrica e alla condotta dell’acqua ed inoltre, ma il disguido riguarda solo questa prima giornata, causato dalla polvere che si alzava invadendo l’area mercatale, dall’attigua zona di parcheggio allestita su richiesta degli stessi commercianti, ma non ancora asfaltata.

Una delegazione dei commercianti è stata ricevuta dal Sindaco Angelo Riccardi col quale erano gli Assessori all’Annona Antonio Angelillis, alle Opere Pubbliche Salvatore Zingariello, alle Politiche Sociali Paolo Cascavilla, per esporre le ragioni per le quali non hanno potuto occupare la nuova area mercatale. Il Sindaco ha dato la massima e completa disponibilità ad accogliere le richieste degli operatori ai quali ha chiesto di formalizzare le richieste anche dal punto di vista numerico, in modo da interessare gli enti di riferimento e sollecitarli ad attivare i servizi richiesti.

“Non vorrei che succedesse – ha rilevato il Sindacoquanto occorso al mercato coperto di Via della Croce dove, e sono ormai trascorsi diversi anni, non c’è stata nessuna domanda per l’allacciamento alla condotta dell’acqua e della corrente elettrica”.

Nel corso dell’incontro si è parlato anche della copertura delle singole postazioni, una necessità – hanno sostenuto i commercianti – per una migliore funzionalità del servizio e dunque a maggiore garanzia degli aspetti igienici sanitari. I commercianti interessati si sono detti disposti a realizzare le strutture secondo un progetto redatto e approvato dal Comune, scomputando il costo sul canone che versano al Comune stesso. Una proposta che il Sindaco si è riservata di esaminare non escludendo un intervento da valutare in rapporto alla disponibilità di bilancio notevolmente ridimensionato per effetto dei tagli imposti dal Governo di Roma.

“Confermo la piena disponibilità – ha ribadito il Sindaco Riccardiad eseguire tutti gli interventi che si renderanno necessari e si evidenzieranno man mano che il mercato entrerà nella sua piena funzionalità così come si è verificato – ha annotato – per il mercato settimanale di Scaloria ormai a pieno ritmo con completa soddisfazione degli operatori e del pubblico”.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI