Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 05 Dicembre 2020

I traffici portuali del I semestre 2012

L’andamento dei traffici del primo semestre 2012 conferma nel complesso la situazione di diffusa crisi economica in cui molte nazioni europee si trovano ed in particolare, per quanto riguarda i porti dell'Adriatico, la Grecia e l’Italia.

Per il porto di Brindisi i dati di giugno 2012 mostrano tuttavia un segno positivo in rapporto allo stesso periodo dell’anno precedente (il numero complessivo dei passeggeri ha registrato un incremento del 4,67% così come quello degli autoveicoli con un +7,03%).

Nel dettaglio il numero dei passeggeri per l’Albania vede un incremento del 1,35%; mentre quello per la Grecia ha subito una flessione del 1,74%.

Anche il volume complessivo delle merci registra un incremento del 4,15% con una flessione delle rinfuse liquide (meno 9,15%) e delle merci varie in colli con una riduzione del 49% circa; mentre per le rinfuse solide si registra un incremento del 31,50%.

Il porto di Ancona nello stesso periodo ha registrato un calo del 30% circa per quanto riguarda i passeggeri ed un calo del 9% per i TIR e trailers delle navi Ro-Ro mentre per le merci il calo è del 3,70%.

I dati complessivi relativi al primo semestre del 2012 per il porto di Brindisi mostrano una riduzione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente del 22,43% imputabile sostanzialmente alla situazione greca. La flessione viene registrata esclusivamente sul numero di passeggeri diretti in Grecia (meno 38%) contro una sostanziale tenuta dei passeggeri per l’Albania. In diminuzione anche il traffico degli autoveicoli, mentre risulta positivo il dato relativo ai bus con un incremento complessivo del 7,47%, frutto di un dato positivo relativo al traffico con l’Albania ed uno negativo per il traffico con la Grecia.

Il volume totale delle merci movimentate registra un incremento di circa il 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente seppure con una distribuzione che vede un leggero segno negativo per le merci liquide ed un sostanzioso segno positivo per le merci solide. Confermato il dato negativo per le merci varie in colli.

Per quanto riguarda il porto di Ancona i dati relativi al traffico passeggeri nel primo semestre del 2012 mostrano un andamento negativo del 32,66% rispetto allo spesso periodo dell'anno 2011 con un dato, per quanto riguarda la Grecia, di -39,43%. Negativo anche il dato relativo al traffico TIR e Trailers del 22,41%.

Per le merci il dato complessivo relativo al porto di Ancona mostra un segno negativo del 13,7%.

Per quanto riguarda il porto di Bari il dato relativo ai passeggeri per il primo semestre del 2012 rispetto allo stesso periodo del 2011 mostra un segno negativo del -3,42% frutto di dati entrambi negativi del 13,93% sulla direttrice Albania e 1,96% sulla direttrice Grecia. Segni positivi invece per i Bus ed i TIR per quanto riguarda la direttrice Grecia (+ 30% i Bus e + 12, 31% i TIR) mentre risultano negativi i dati relativi alla direttrice Albania (-8,60% i Bus e -12,80% i TIR).

Negativi anche i dati relativi alle direttrici Croazia e Montenegro per i passeggeri rispettivamente -3,40% e -6,69%.

Negativi ma non ancora quantificati definitivamente i dati relativi al traffico delle merci.

Si evidenzia che, per quanto attiene il porto di Brindisi, i dati relativi ai passeggeri sono quelli forniti dalle compagnie di navigazione mentre per quanto riguarda il porto di Bari i dati sono quelli registrati dal sistema di controllo messo recentemente a regime dall'Autorità Portuale in quel porto.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI