Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 09 Luglio 2020

Fiera del levante, Gianfranco Viesti è il nuovo presidente

DEG_7268

 

“Siamo drammaticamente nei guai, l’Italia è un Paese fermo e in cui una generazione intera rischia di stare a casa senza lavoro, il Sud è ancora più debole. Ogni minuto di tempo, ogni euro è prezioso. Che si può fare? Valorizzare il patrimonio pubblico che abbiamo, attirare capitali, vendere beni e servizi a Paesi in cui la domanda cresce moltissimo. In questo contesto anche l’Ente per il quale ho accettato il nuovo incarico può svolgere un ruolo potenzialmente importante”: sono le prime parole da presidente della Fiera del Levante di Gianfranco Viesti nel corso della conferenza stampa di presentazione.

Viesti si dichiara “molto preoccupato” ma al tempo stesso “molto determinato”: “Le condizioni oggettive della Fiera sono complesse. Si tratta dell’unico Ente in Italia sotto forma di Ente pubblico, che in più mostra criticità interne, rallentamento della capacità di generare ricavi, elevati costi fissi, confronto impari con altre fiere italiane. Eppure ci sono carte da giocare: stiamo parlando di una grande istituzione dei cittadini, di una fiera dei baresi e dei pugliesi, che ha un marchio, uno splendido nuovo padiglione e una prospettiva che inseguirò giorno dopo giorno: la realizzazione di un centro congressi, una struttura essenziale che va avviata subito”. “Avremo successo?”, si è chiesto Viesti. “Non lo so ma ci proveremo certamente e in tempi rapidi. Non sono qui per comandare ma per coordinarmi con i ‘padroni’ della Fiera: i cittadini e le istituzioni che li rappresentano. Mi confronterò con i soci fondatori, compresa la Provincia, oggi assente, per definire insieme cosa fare. Proporrò al CdA che Leonardo Volpicella assuma il ruolo di segretario generale viste le spiccate competenze manageriali e la buona esperienza nella pubblica amministrazione”.

Viesti succede a Cosimo Lacirignola, che ha ricordato gli obiettivi affidatigli il 6 dicembre 2006, giorno della nomina a presidente: “Dovevo accompagnare il processo di trasformazione della Fiera nella governance e nella struttura. Alcune cose sono state fatte, altre no. Ma non possiamo dimenticare che nel 2008 ci siamo resi improvvisamente conto di essere più poveri e che il mondo si era trasformato. Ebbene, bisogna evolversi per crescere ed è necessario che istituzioni e lavoratori accettino le sfide del cambiamento”.

Il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha ringraziato Lacirignola per aver svolto “con entusiasmo un lavoro difficile” e ha dato il benvenuto a Viesti, “intellettuale raffinato, economista universalmente stimato, uomo di governo”. “La Regione – ha aggiunto Vendola – intende offrire il proprio contributo per la dotazione di un centro congressi e per il potenziamento di attività che facciano ‘vivere’ la cittadella fieristica 365 giorni l’anno”. Intanto si avvicina l’approvazione del regolamento attuativo che “avvierà seriamente il processo di privatizzazione del sistema fieristico pugliese”.

Il sindaco di Bari, Michele Emiliano, ha promesso per la Fiera un accesso diretto al mare, un centro congressi e un’interazione con altri spazi della città (ad iniziare dallo Stadio della Vittoria) per valorizzare le nuove iniziative culturali.

Per il presidente della Camera di Commercio di Bari, Alessandro Ambrosi, “al di là dell’apporto economico dei soci fondatori è fondamentale una collaborazione tra tutte le categorie produttive”.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI