Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 18 Ottobre 2021

Mediterranea show motors, omaggio con il cuore a Marco Simoncelli

DEG_2890

 

Un omaggio a Marco Simoncelli fatto con il cuore. È quello che Fiera del Levante e Mediterranea Show Motors (la più grande manifestazione motoristica mai organizzata nel Centro-Sud Italia, che si conclude domani) hanno voluto tributare al pilota di Moto Gp, morto tragicamente a 24 anni due settimane fa in un incidente in Malaysia.

E così, mentre a Valencia nelle prove dell’ultimo Gran Premio della stagione tutti i piloti onoravano la memoria del Sic con un 'Ciao Marco uno di noi' sulle carene delle proprie moto, a Bari oltre un centinaio di bikers e alcune associazioni motoristiche hanno accompagnato per un lungo tragitto un carro allegorico infiorato.

Dopo un minuto di silenzio e raccoglimento da parte dei presenti la partenza dall'Ingresso Monumentale della Fiera. Il percorso si è sviluppato al di fuori del quartiere fieristico ed è terminato nella parte antistante il nuovo padiglione.

Il carro, realizzato dalla Cooperativa Progetto 2000 di Giuseppe De Palma, ideato dall'architetto Ettore Tricarico e allestito da Mario De Palma, era decorato con oltre 50mila fiori (rose, garofani, prato inglese, fogliame mediterraneo) e composto da tre quinte, ognuna delle quali alta sei metri e con un determinato colore (rosso, bianco e verde) per comporre il tricolore italiano. Nel podio del carro spiccava il numero 58 di Simoncelli, raccolto da una corona di alloro (con cui venivano premiati un tempo gli atleti olimpici). La carreggiata era delimitata da fiori di colore bianco mentre nella parte inferiore era collocata una moto Honda, simile a quella che guidava il Sic. ‘Ciao, Marco’ la scritta davanti al carro.

Rombi e clacson di motori ma anche la canzone di Vasco Rossi Siamo solo noi, già ascoltata durante i funerali del pilota, come sottofondo sonoro mentre 58 palloncini bianchi e rossi, a cui si sono aggiunti altri verdi, hanno affiancato il carro prima di volare in cielo. Dove riposa un giovane ragazzo, scomparso troppo presto in circostanze tragiche ma che continuerà a “vivere” nel ricordo di quanti lo hanno apprezzato, sostenuto, tifato. E gli hanno voluto bene.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI