Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 07 Luglio 2020

A Gioia del Colle due giornate per l’affido

Tavola rotonda e laboratori, incontri informativi e spettacoli per bambini: il tutto all’insegna di un solo tema, l’affido familiare. Questi i contenuti delle giornate di sensibilizzazione in programma a Gioia del Colle il 13 e 14 ottobre, legate al Progetto di ambito territoriale Famiglie Accoglienti, finanziato in rete dai comuni di Gioia del Colle, Casamassima, Turi e Sammichele. All’insegna dello slogan “Io me l’afFido” - giocato sul concetto di “fidarsela”, sentirsi pronti - la due giorni organizzata in collaborazione con il consultorio di Gioia sarà aperta giovedì 13 da tre laboratori a numero chiuso (dalle ore 15 alle 20, con rilascio di attestato finale) rivolti ad operatori del volontariato, del pubblico e del privato sociale e sanitario, e a chiunque sia interessato.

Il primo, a cura dello psicologo e psicoterapeuta di Domenico Bianco, sarà sull'empatia corporea nel lavoro di cura, e si terrà nella palestrina della S.M.S. “F.P.Losapio” (piazza Umberto). Il secondo, curato dal counselor e mediatore dei conflitti Paolo Danza, sul counselling nei progetti di affido, è in programma nella Parrocchia Immacolata di Lourdes (Via Mazzini 108). Infine, il laboratorio curato dalla counselor ed esperta in progettazione Pasqua Demarco, sulla valutazione di progetti d’affido, ospitato nella sala De Deo del Palazzo municipale.

Chiuderà la prima giornata - nell’Atrio del Palazzo Municipale dalle 16 alle 19 - un laboratorio di fabulazione a cura di Stefania Liverini, esperta dei processi formativi e di educazione all’immagine, dedicato ai bambini delle classi III-IV-V delle scuole primarie “G.Mazzini” e “S.F.Neri” di Gioia.

Venerdì 14 alle ore 15, la sala De Deo del Comune ospiterà la Tavola rotonda con proiezione del video “Io me l’afFido” e presentazione del libro “Famiglie in movimento”: resoconto dei primi due anni del progetto Famiglie Accoglienti, con gli autori Michele Corriero e Franco Ferrara. Quindi la relazione di Marco Giordano, presidente nazionale della rete di famiglie affidatarie della federazione Progetto Famiglia, e dibattito con, tra gli altri, Giulia Sannolla (Consulente,Regione Puglia), Maria Dellaccio e Teresa Massaro(Equipe Affido di Ambito), Alessandra De Filippis (Cooperativa Itaca), Franco Ferrara (Centro studi Erasmo). Alle 19 chiusura dei lavori con lettura della fiaba prodotta dai bambini nel laboratorio di fabulazione. In parallelo, nell’atrio del Comune, alle 16 spettacolo di burattini “Mikail e il drago” rivolto alle I e II classi della “G.Mazzini” e “S.F.Neri”, seguito dalla restituzione a genitori e insegnanti del lavoro di fabulazione svolto nelle prime classi nello scorso anno e consegna dei libricini prodotti dai bambini.

L’affido - Diversamente dall’adozione, è l’accoglienza temporanea nella propria casa di un bambino o di un ragazzo, con l’obiettivo di accompagnarlo per un tratto di strada più o meno lungo, offrendogli un ambiente familiare per tutto il tempo necessario. Si tratta di bambini o ragazzi di famiglie in difficoltà, con uno o entrambi i genitori che non possono, in un periodo della loro vita, offrire loro tutto ciò di cui necessitano. Possono essere affidatari famiglie, coppie e single, rivolgendosi ai servizi sociali territoriali.

Il Progetto Famiglie Accoglienti - Attuato in rete dalle cooperative sociali Itaca (capofila), Occupazione e Solidarietà, Il Sogno di Don Bosco, e dal Consorzio sociale C.A.S.A., Famiglie Accoglienti mira a sostenere, supportare, valorizzare il ruolo della famiglia e attuare il sistema dei servizi e degli interventi sociali e sociosanitari a essa dedicati. Ciò offrendo una serie di servizi gratuiti e sportelli di ascolto nei quattro comuni: di educativa territoriale domiciliare, home maker, mediazione familiare, sostegno alla genitorialità, azioni trasversali come laboratori di sostegno, mediazione familiare nelle scuole, e promozione, appunto, della cultura dell’affido (infoweb: famiglie accoglienti.blogspot.com).

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI