Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 16 Ottobre 2021

Waterfront di san girolamo: alle ultime battute il progetto definitivo

Progetto Waterfront diSan Girolamo, promosso dall’Assessorato ai Lavori pubblici del Comune di Bari, è il tema dell’incontro al la Fiera del Levante nel quale è stato presentato il progetto inserito nella rigenerazione urbana del quartiere.

Sono intervenuti Marco Lacarra, assessore comunale ai Lavori pubblici, i progettisti Dario Morelli e Paolo Grassi, Leonardo Tartarino, presidente della Circoscrizione San Girolamo-Fesca, Maurizio Montalto, direttore della Ripartizione edilizia pubblica e lavori pubblici nell’Assessorato comunale preposto.

Già verso la fine del precedente mandato del sindaco Michele Emiliano il Comune diede impulso all’idea, manifestata per primo molti anni fa da Pinuccio Tatarella, di far riacquistare a San Girolamo il rapporto con il mare. Ciò con un concorso per riqualificare il lungomare IX maggio.

Il progetto definitivo, su cui si è espressa favorevolmente la conferenza dei servizi convocata dal Comune, è all’esame della Regione per la valutazione d’impatto ambientale (via). Se anche la conferenza dei servizi convocata dalla Regione sarà favorevole, e se non vi saranno osservazioni significative nei sessanta giorni in cui sarà a disposizione delle associazioni e dei cittadini interessati, si dovrebbe arrivare all’appalto nella prossima primavera e a concludere i lavori nel 2013.

Entro due anni e mezzo, quindi, i cittadini di San Girolamo potrebbero disporre d’una nuova piazza, di due spiagge, dei parcheggi, dei frangiflutti, d’un porticciolo e d’una passerella sul mare: sono le opere più significative. L’importo complessivo dei lavori è di diciotto milioni di euro, ma ne sono disponibili otto e mezzo. Ci sarà quindi un primo stralcio per intervenire sui frangiflutti e le spiagge. Se però la Regione sblocca con procedure celeri i sette milioni di euro che il Comune ha ottenuto dai programmi integrati di rigenerazione urbana, sarà appaltata anche una parte consistente del secondo stralcio.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI