Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 28 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:994 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1547 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1069 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1771 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2532 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2034 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2025 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1976 Crotone

Greco: da Vendola un bluff all'anno spacciato per rivoluzione copernicana

«Ci vuol poco ormai per smascherare i bluff di Vendola: basta verificare che puntualmente, una volta l'anno, s'inventa una "rivoluzione copernicana" che dura giusto il tempo dell'annuncio e non porta alcun beneficio concreto ai pugliesi». Lo dichiara il coordinatore regionale della Puglia prima di tutto, Salvatore Greco.
«Nel 2007 – ricorda il consigliere regionale – annunciò una rivoluzione che avrebbe chiuso il ciclo dei rifiuti nell'ottica di quella che chiamò "democrazia della raccolta differenziata", ma basta sentire il sindaco di Bari per capire che la prospettiva 'partenopea' è tutt'altro che scongiurata. Nel 2008 annunciò agli industriali che avrebbe azzerato gli sprechi e speso fino all'ultimo centesimo dei fondi europei, ma i dati del ministro Fitto e della Commissione europea dicono tutt'altro». «Due anni fa – prosegue l'esponente del centrodestra – la annuale rivoluzione riguardò la trasparenza nell'accesso agli atti, alle gare e ai provvedimenti della Regione, ma basta guardare ciò che è successo con il bando del Teatro pubblico pugliese per gli stage gratuiti per capire che non si è andati aldilà di una mera enunciazione virtuale. E ancora, l'anno scorso la "rivoluzione copernicana" del reclutamento dei direttori generali delle Asl, ma basta sentire l'assessore Fiore per capire che quell'annunciato percorso virtuoso si è infranto sulla opposizione della sua stessa maggioranza che sulle nomine vuol dire la propria in un'ottica vetero-spartitoria».
«La rivoluzione di oggi – conclude Greco – è l'ennesimo progetto straordinario annunciato per provare a risolvere un problema ordinario come quello della qualità dei ricoveri, ambito in cui la Puglia vanta uno dei peggiori indici di inappropriatezza d'Italia: da Vendola aspettiamo ben altra rivoluzione copernicana, quella che si realizzerà quando smetterà di girare fuori dalla Puglia e comincerà a girare in Puglia, per spiegare il disastro dei conti sanitari, gli sprechi, le inefficienze e la fine che fanno gli introiti delle aliquote di Irpef, Irap, Irba, metano e via elencando».
Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI