Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 21 Gennaio 2021

Fiera del Levante, manifestazione di interesse per nuove attività all’interno del quartiere

IMG_7835

 

Tempi rapidi e metodo basato sulla trasparenza. Da queste due parole chiave, secondo il presidente Gianfranco Viesti, parte “il primo atto di un tentativo di rafforzamento e innovazione della Fiera del Levante, un’istituzione che vive da 80 anni ma deve intraprendere in pochi mesi nuove sfide e fornire segnali precisi - fatti e non sogni - che identifichino un percorso certo”. E così, come approvato all’unanimità nel Consiglio di amministrazione di venerdì scorso e confermato oggi in conferenza stampa, l’Ente intende favorire la localizzazione all’interno del quartiere (in un’area di 32.000 metri quadri, che comprende il fronte monumentale, i padiglioni attorno alla fontana e l’ex padiglione della Galleria delle Nazioni) di operatori economici ed istituzioni attraverso la sottoscrizione di contratti pluriennali di locazione a costi particolarmente vantaggiosi. “Gli obiettivi – secondo Viesti – sono trasformare la Fiera in un centro polifunzionale e creare una catena virtuosa che aiuti le nostre imprese e arricchisca il territorio attraverso attività permanenti pubbliche o private” come esposizioni, mostre, biblioteche, servizi per la promozione del commercio internazionale e degli scambi, attività di valorizzazione delle produzioni locali o in campo culturale, cinematografico, musicale, teatrale, televisivo, editoriale, multimediale, attività educative o di ristorazione e di intrattenimento di qualità, sedi di istituzioni e di organizzazioni di rappresentanza. Gli interessati potranno presentare le loro proposte inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o un fax allo 080/5366490. L’individuazione degli operatori cui affidare l’uso dei padiglioni o altri spazi fieristici avverrà mediante procedure di evidenza pubblica. Il bando, per Viesti, “creerà pari condizioni per tutti”. Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire entro il 31 dicembre 2011.

Il presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, ha raccolto “la sfida stimolante di Viesti che porta all’auspicata destagionalizzazione della Fiera. Vorremmo tenere in funzione tutto l’anno sia il nostro padiglione, che rappresenta 41 Comuni, sia il Villaggio dei giovani, un centro di incontro e formazione giovanile ospitato con successo durante l’ultima Campionaria grazie alla collaborazione con l’Arcidiocesi Bari-Bitonto. Intanto riproporremo dal 6 al 12 giugno il Costa dei Trulli Summer Festival dopo il successo dello scorso anno con 20mila presenze: anche stavolta i concerti avranno prezzi popolari”.

Il vicesindaco di Bari, Alfonso Pisicchio, ha ribadito che “istituzioni e operatori della città devono comprendere le potenzialità della Fiera e il suo ruolo strategico. L’intento è creare una città nella città e questo bando sottolinea il forte impegno della nuova classe dirigente e vedrà il sostegno del Comune”.

Alessandro Ambrosi, presidente della Camera di Commercio di Bari e neo consigliere di amministrazione della FdL, ha ricordato che “le fiere sono in crisi e che quella di Bari potrà rilanciarsi grazie al forte marchio e a quest’iniziativa la quale costituisce l’anticamera di un piano industriale che potrà reggere nel tempo. Il territorio ha fame di cultura ed eventi e la Fiera potrà soddisfare i bisogni, in crescita, anche di parchi a tema”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI