Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 05 Dicembre 2021

La VI^ Giornata dell’energia pulita alla Fiera del Levante

La Puglia conferma il primato nel settore delle energie rinnovabili per potenza installata con 2.350 Mw (+ 41% rispetto alla Lombardia), riscontrabile nelle classifiche per provincia, dove a livello nazionale figurano tra le prime sette le 5 pugliesi. (Lecce1^, Brindisi 3^, Bari 4^, Foggia 5^, e Taranto 7^), e per comune, dove quello di Brindisi, è al primo posto su 7.830 comuni seguito da altre 6 pugliesi che si collocano tra i primi 15 a livello nazionale. Sono alcuni dei risultati illustrati durante la VI^ Giornata dell’energia pulita, organizzata dalla Promem Sud Est e Fiera del Levante con il contributo di Banca Monte dei Paschi di Siena, Cestaro Rossi & C, Ital.Me.Co e Solon ed il sostegno di Energenia. In apertura Mario Rubino, presidente di Promem Sud Est, ha introdotto l’argomento sottolineando che “le risorse stanziate per il V Conto energia sono risultate sicuramente insufficienti tant’è che diversi operatori ipotizzano che si possano esaurire nel giro di pochi mesi”. Complessivamente per il fotovoltaico sono stati stanziati 6,7 miliardi. Costantino Lato dei Gestori servizi energetici (Gse), a tal proposito, ha annunciato l’apertura dei registri per gli incentivi destinati alle altre forme energetiche. Secondo Massimo Leone, amministratore della Promem Sud Est, “i rendimenti garantiti dal V Conto energia continuano ad essere interessanti per quelle imprese che prevedono di utilizzare l’energia prodotta per soddisfare i loro fabbisogni energetici”. Il capo della segreteria tecnica del Dipartimento Energia del Ministero dello Sviluppo Economico, Luciano Barra, ha chiarito che “il Governo attribuisce grande importanza alle fonti rinnovabili, per le quali s’intendono superare gli obiettivi al 2020 indicati nel Piano di azione inviato alla Commissione nel 2010. Proprio per questa ragione, con i decreti emanati a luglio scorso, sono stati revisionati profondamente i meccanismi d’incentivazione per la produzione di energia elettrica da fotovoltaico e da altre fonti rinnovabili. Riteniamo che man mano che scenderanno le tariffe incentivanti, l’interesse a realizzare impianti a fonti rinnovabili sarà maggiore nelle regioni del Mezzogiorno”.

Il vicepresidente della Regione Puglia, Loredana Capone, ha sottolineato che “è in corso di approvazione in consiglio regionale una legge quadro che aiuta gli operatori ad orientarsi nella normativa. Ci aspettiamo dal Governo che si possa avere respiro per quelle infrastrutture riducendo l’impatto sul paesaggio per l’alta e media tensione”. All’incontro hanno partecipato anche Davide Cerea della Fondamenta Sgr, Carlo Desiderio, responsabile dell’Area territoriale Sud Est della Banca Monte dei Paschi di Siena, Maria De Feudis della Banca Monte dei Paschi di Siena, Emiliano Pizzini, presidente ed amministratore delegato della Solon, Vincenzo Quintani, consigliere dell’Anie-Gifi.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI