Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 21 Gennaio 2021

I nuovi imprenditori “ex dipendenti” bussano alla porta dell’economia pugliese

La figura tipica del neoimprenditore nel 2010 è quella di un uomo, diplomato con un’età tra i 31 e i 40 anni, ma per almeno un terzo degli stessi il percorso imprenditoriale è pressoché obbligato a causa della difficoltà a trovare un lavoro da dipendente e comunque per la necessità di trovare un’occupazione e una fonte di reddito.

Il mercato del lavoro sta vivendo una profonda evoluzione – dice Aldo Pugliese, Segretario Generale della Uil di Puglia e di Bari - e la difficile situazione economico–produttiva attuale, con un tasso di disoccupazione giovanile che tocca in Puglia il 34%, porterà, con buone probabilità, ad un’ulteriore diminuzione del lavoro dipendente e ad un incremento di quello autonomo. Ma molti di questi neoimprenditori sono persone già espulse dal mercato del lavoro e dai cicli produttivi, persone – continua Pugliese - che provengono da procedure di cassa integrazione guadagni o di mobilità. In sostanza lavoratori che debbono inventarsi, realmente, un’attività e che non hanno alcuna esperienza in materia. E’ quindi necessario, da parte delle Istituzioni, supportare questi lavoratori ed evitare che i neoimprenditori, a causa dell’inesperienza, si trasformino in repentini ex imprenditori. Proprio nel contesto attuale è necessario utilizzare le politiche attive per il lavoro, collegate al sostegno al reddito, per offrire una reale formazione in materia. Stiamo già vivendo il passaggio dal lavoro dipendente a quello autonomo, evitiamo quello verso il dramma sociale”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI