Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 19 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:660 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1428 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:952 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1656 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2406 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1920 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1909 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1862 Crotone

AssoTutela: “Grottaperfetta, no al cemento o saranno barricate”

“Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Il sindaco Marino, troppo impegnato a salvaguardare i Fori, si dimentica di altrettanto rilevanti tesori archeologici che stanno per essere colpevolmente deturpati dai soliti ‘palazzinari’ senza scrupoli, sotto lo sguardo inerte della sovrintendenza comunale”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato, riferendosi alle opere di urbanizzazione previste dal programma di ‘Trasformazione urbana Grottaperfetta’ all’Ardeatino, meglio conosciuto come I-60, che prevede la realizzazione di 400 mila metri cubi di edilizia residenziale e commerciale, con 5.000 nuovi residenti e 30.000 auto in più al giorno in un’area quasi priva di mobilità pubblica. “Lo abbiamo ripetuto più volte – ribadisce il presidente – sull’area temiamo siano state commesse numerose irregolarità, prima fra tutte l’abbattimento di un casale settecentesco tutelato dalla Carta dell’Agro, poi la sparizione di un manufatto di epoca romana che forse, celava chissà quali reperti archeologici di cui non si è potuta avere traccia. Denuncio inoltre – commenta ancora Maritato – l’assoluta opacità della sovrintendenza che, pur avendo realizzato, a spese del consorzio di costruttori proprietari dell’area, numerosi volumi con la relazione scientifica relativa ai pregevoli ritrovamenti, tiene occultata tale documentazione senza mostrare alla cittadinanza tutto ciò che è stato rinvenuto. Rimanendo immutato il quadro, nonostante i vari appelli dei cittadini a sindaco, assessore, municipio VIII, se non sarà bloccato immediatamente il cantiere ci riserviamo un’azione legale contro la sovrintendenza - che non appone il vincolo indiretto ai sensi dell’articolo 46 del decreto 42 del 2004 – per omissione di atti d’ufficio. 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI