Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 21 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:777 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1444 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:969 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1671 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2424 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1937 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1926 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1879 Crotone

La Chiesa di Pompei incontra separati e divorziati

“Né esclusi né riammessi” è il titolo dell’iniziativa assunta dall’Ufficio della Pastorale Familiare e della Vita e dal Consultorio Familiare Diocesano “San Giuseppe Moscati” del Santuario, entrambi diretti da don Giuseppe Lungarini.
Il I appuntamento è per sabato 25 febbraio, dalle 16.30 alle 18.30, presso la Sala Marianna De Fusco, nel Piazzale “Beato Giovanni XXIII”. Relatore del I incontro sarà don Carlino Panzeri, Responsabile regionale e membro della Consulta CEI per la Pastorale Familiare e direttore della Pastorale della Famiglia della Diocesi di Albano Laziale.
La realtà drammatica e complessa di chi ha vissuto e vive la dolorosa esperienza della rottura del rapporto coniugale è quanto mai attuale: spesso separati e divorziati si sentono esclusi dalla comunità cristiana. Il Signore non lascia, però, solo nessuno e come disse il 17 agosto 2002 il Beato Giovanni Paolo II, inaugurando il Santuario della Divina Misericordia nella sua Cracovia: “Non esiste per l’uomo altra fonte di speranza, al di fuori della misericordia di Dio”.
Il 5 aprile 2008, gli fa eco Papa Benedetto XVI, intervenendo al congresso internazionale sul tema: “L’olio sulle ferite – Una risposta alle piaghe dell’aborto e del divorzio”. In quell’occasione il Santo Padre disse: “Sì, davvero gli uomini e le donne dei nostri giorni si trovano talvolta spogliati e feriti, ai margini delle strade che percorriamo, spesso senza che nessuno ascolti il loro grido di aiuto e si accosti alla loro pena, per alleviarla e curarla. Nel dibattito, spesso puramente ideologico, si crea nei loro confronti una specie di congiura del silenzio. Solo nell’atteggiamento misericordioso ci si può avvicinare per portare soccorso e permettere alle vittime di rialzarsi e di riprendere il cammino dell’esistenza”.
Mons. Carlo Liberati, Arcivescovo di Pompei, sensibile a queste problematiche che oggi vive la società, ha stimolato la realizzazione di questo ciclo di incontri con i fratelli separati e divorziati. “Io credo – afferma don Lungarini – che è compito della Chiesa promuovere l’ascolto e la riflessione sulle sofferenze delle persone. Nel riaffermare il principio dell’indissolubilità del matrimonio, sacramento cristiano, non si può impedire alla tenerezza di Dio di raggiungere chi è ferito nel cuore e nell’animo. Il dialogo e il confronto diventano così strumenti per non far sentire nessuno abbandonato a se stesso e impediscono ogni possibile incomprensione o cattiva conoscenza dei principi”.
A questo incontro ne seguiranno altri, con cadenza mensile, di cui, in seguito, saranno resi noti gli orari.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI