Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 22 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:817 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1458 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:987 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1685 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2441 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1953 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1944 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1894 Crotone

“Grande Fratello”: la fiera delle volgarità e degli espulsi

E’ sono quattro, parlo dei concorrenti espulsi quest’anno dalla casa del Grande Fratello per “infrazione al regolamento”. Eper la seconda volta si blocca anche il televoto con conseguente rimborso a coloro che sino ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi hanno votato. Ma oramai anche per gli espulsi si aprono le porte dell’arena, ammettendoli in studio addirittura con annunci in sovrimpressione come se si trattasse di novelli divi, mandandoli in videochat, trattandoli in ultimo come gli altri concorrenti che invece sono stati esclusi dalla casa con il televoto. Sbagliato, sotto tutti i punti di vista, come dimostra quest’ultima espulsione. Nulla a che fare con un sano gioco e con il rispetto delle regole. Immaginate se nel corso di una partita di calcio ad un giocatore che viene espulso per un grave fallo venisse concesso di fare un giro del campo per raccogliere le possibili ovazioni del pubblico amico. La peggiore edizione di questa trasmissione da quando è nata, come è stato rilevato da più parti, con volgarità e turpiloqui gratuiti che hanno sollevato da più parti richieste d’intervento delle autorità di garanzia, anche per la tutela dei minori, per bloccarne la messa in onda. Una trasmissione fortemente diseducativa e dannosa, specialmente per i nostri giovani, che ci auguriamo scompaia al più presto dai palinsesti televisivi.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI