Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 21 Agosto 2019

La Biblioteca Frassati co…

Lug 24, 2019 Hits:856 Crotone

Taormina Film Fest: il ma…

Lug 08, 2019 Hits:3312 Crotone

A Nicole Kidman il "…

Lug 02, 2019 Hits:1325 Crotone

Maria Taglioni: 11 diplom…

Giu 24, 2019 Hits:1381 Crotone

Giuseppe Castagnino nomin…

Giu 14, 2019 Hits:1674 Crotone

Giornate Internazionali d…

Giu 13, 2019 Hits:2108 Crotone

Confcommercio: Emergenza Piazza Garibaldi, il primo maggio negozi chiusi per protesta

Negozi chiusi il primo maggio per rispondere a chi, invece, aveva auspicato che restassero aperti per consentire lo shopping ai turisti. Un segno di protesta chiaro quello dei commercianti di piazza Garibaldi che, come spiega il presidente del Centro Commerciale Naturale del quartiere Mariolina Formisano, sono ormai esasperati dalla presenza impressionante di bancarelle di abusivi dediti alla vendita di merce contraffatta che oltre a restare indisturbati per tutto il giorno lasciano poi scatole e panni sporchi per tuttta la piazza al momento di andarsene.

 

Un grido di allarme che ha portato il presidente della Confcommercio di Napoli e provincia Pietro Russo a scrivere sia al Prefetto che al Questore, al Sindaco, all'Assessore alle Attività Produttive, al presidente della Municipalità in questione, al Comandante Polizia Municipale ed alla dirigenza dell’ASL Napoli 1 parlando senza mezzi termini di “Emergenza Corso Garibaldi”.

 

“Pervengono alla nostra Associazione – ha spiegato infatti Russo - copiose segnalazioni da imprenditori, cittadini ed amici che vengono a Napoli per turismo, relativamente ad uno stato di degrado avanzato in cui versa Piazza Giovanni Leone. Su questa piana sono stati momentaneamente sistemati dall'assessore Mario Raffa gli ambulanti che storicamente erano in Piazza Mancini. L'Amministratore stesso ha da sempre parlato di "soluzione ponte" in quanto il luogo non è, per destinazione e per vocazione, deputato ad ospitare un mercato a cielo aperto. Le segnalazioni riguardano anche altre situazioni lungo il Corso Garibaldi sia verso Piazza Principe Umberto (dove si è trasferito il mercato abusivo degli stracci proveniente da Piazza Garibaldi) sia verso Piazza Carlo III (dove in Piazzetta Volturno viene segnalata una sorta di “discarica a cielo aperto”)”.

 

E' stato riferito, ad esempio, agli uffici della Confcommercio che sarebbe stata aperta una pizzeria dove oltre alle pizzette si consumerebbero anche reati legati allo sfruttamento della prostituzione. Se poi si aggiunge che proprio dall’altra parte del marciapiede è attivo un locale cinematografico a luci rosse, il quadro generale si completa in tutta la sua gravità.

 

“Sono pervenute all’associazione”, continua Russo, “anche segnalazioni relative a presenze dì moto che di sera percorrono a grandi velocità i marciapiedi, alberi che hanno raggiunto i balconi e potrebbero favorire l'intrusione negli appartamenti, scarsa illuminazione della strada che rende ancora meno percepito il senso di sicurezza da parte residenti, marciapiedi e manto stradale pieni dì buche con grave rischio per i pedoni, scippi realizzati da persone su scooter ed appiedati che provengono e ritornano dal vicino Borgo Sant’Antonio Abate, presenza di ratti di grosse dimensioni che a tutte le ore del giorno attraversano Corso Garibaldi. Si evince, insomma, una situazione di degrado generale rispetto alla quale, ognuno per le proprie competenze, non può far a meno d'intervenire”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI