Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 22 Settembre 2021

Santa Severina - Il trio …

Set 10, 2021 Hits:857 Crotone

Le Colonne d’Oro di Affid…

Ago 02, 2021 Hits:2637 Crotone

Maslow: non sapevo di ess…

Lug 13, 2021 Hits:2206 Crotone

Al Ministro Franceschini …

Lug 05, 2021 Hits:2149 Crotone

A Santa Severina Chopin e…

Giu 25, 2021 Hits:1733 Crotone

Michele Affidato insignit…

Giu 25, 2021 Hits:1361 Crotone

Scaramuzza: concluso un p…

Giu 25, 2021 Hits:1271 Crotone

Scaramuzza: si è svolto a…

Giu 19, 2021 Hits:1523 Crotone

Pedamentina di San Martino: degrado e abbandono

La Pedamentina di San Martino, uno dei più antichi percorsi pedonali che collegano la parte bassa della Città con il quartiere collinare, realizzata agli inizi del seicento ad uso delle soldatesche spagnole di stanza a Castel Sant’Elmo, versa in uno stato di totale degrado. A seguito delle numerose segnalazioni dei residenti della zona, ho effettuato un sopralluogo lungo il vecchio percorso, notando con stupore anche la presenza di numerosi turisti, nonostante il grave stato d’incuria ed abbandono. La situazione è davvero preoccupante. Le scale appaiono sconnesse in molti punti e pericolose per i passanti, inoltre la natura prevale con la crescita di cespugli ed erbacce un poco dappertutto, senza che nessuno provveda a rimuoverli. In molti punti si osservano cumuli d’immondizia e di materiali vari. Uno stato di abbandono che rende la zona fortemente degradata ed invivibile. Che fine ha fatto il progetto della città obliqua? Attraverso i quattro percorsi pedonali, della Pedamentina, di salita Cacciottoli, del Petraio e di Calata S. Francesco, si pensava, anche con un sistema di scale mobili, di collegare varie zone della città bassa con il Vomero, in analogia a quanto già fatto a Perugia, in modo da poter pedonalizzare l’intero quartiere collinare, risolvendo, una volta e per sempre, i gravi problemi dell’inquinamento atmosferico.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI