Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 23 Marzo 2017

Aeroporto, il meridionali…

Mar 18, 2017 Hits:203 Crotone

Isola Capo Rizzuto - Ritr…

Mar 11, 2017 Hits:392 Crotone

Cirò - "Riforma Lili…

Mar 08, 2017 Hits:463 Crotone

Riconsacrata da Monsignor…

Mar 06, 2017 Hits:448 Crotone

A Umbriatico svelati i mi…

Mar 02, 2017 Hits:587 Crotone

All’AKC il Trofeo del 1…

Mar 01, 2017 Hits:568 Crotone

L'orchestra O. Stillo suo…

Feb 28, 2017 Hits:622 Crotone

"La ridefinizione gi…

Feb 25, 2017 Hits:1063 Crotone

Oggi cancelli chiusi al parco Mascagna

Un'altra brutta sorpresa per le migliaia di residenti dell’area collinare del capoluogo partenopeo che stamani si sono ritrovati, ancora una volta, davanti ai cancelli sbarrati di uno dei pochi polmoni a verde pubblico a disposizione dei cittadini, il parco Mascagna, già conosciuto come giardini di via Ruoppolo. 

   Proprio nei giorni scorsi era stato ancora una volta evidenziato lo stato di degrado e di abbandono di questo parco comunale, dove, tra l'altro, si osserva la presenza di diverse aiuole brulle, ridotte perlopiù a campi in terra battuta, auspicando nell'occasione l’intervento immediato degli uffici competenti per i necessari  lavori di manutenzione – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Bisogna al riguardo ricordare che, tempo addietro, il parco fu addirittura chiuso per problemi legati ad alcune infiltrazioni nei locali adibiti a servizi igienici ad esso annessi, chiusura che suscito la viva quanto giusta protesta dei tanti abituali frequentatori del parco per un disservizio che era stato più volte segnalato “.

 

“ L’aspetto che lascia quantomeno perplessi, trattandosi di un’area pubblica – puntualizza Capodanno -,  è che sia sull’ingresso posto su via Pacio Bertini sia su quello in via Ruoppolo non è stato affisso nessuno avviso scritto che in qualche modo motivi la chiusura e la sua durata. Da cosa può essere stata determinata questa nuova chiusura? Dalle condizioni del parco? Dal presumibile pericolo, determinato dalle raffiche di vento? E inoltre chi l’ha disposta e per quanto tempo? “.       

Domande che ovviamente attendono una risposta, facendo così chiarezza sui motivi che hanno prodotto l’attuale chiusura nonché la sua durata. Con l'auspicio che il parco venga riaperto in tempi rapidi, e cogliendo l'occasione per reiterare, ancora una volta, la richiesta di mettere in campo tutte quelle opere di manutenzione ordinaria e straordinaria che si rendessero necessarie al fine di eliminare quei disservizi che possano, in qualche modo, limitare la fruibilità dell’area a verde pubblico, da parte dei numerosi abituali fruitori.

 

 

 

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI