Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 17 Settembre 2019

Martina Casaccio: un sogn…

Set 13, 2019 Hits:131 Crotone

Ad Hannam il progetto I l…

Set 04, 2019 Hits:346 Crotone

La Madonna di Czestokowa …

Ago 30, 2019 Hits:483 Crotone

Magna Grecia film Festiva…

Ago 23, 2019 Hits:653 Crotone

Prestigioso incarico all’…

Lug 24, 2019 Hits:1524 Crotone

La Biblioteca Frassati co…

Lug 24, 2019 Hits:1404 Crotone

Taormina Film Fest: il ma…

Lug 08, 2019 Hits:5094 Crotone

A Nicole Kidman il "…

Lug 02, 2019 Hits:1795 Crotone

Napoli: quando inizierà la stagione teatrale all’Acacia?

“ Siamo oramai ad ottobre e per uno dei teatri storici dell’area collinare di Napoli, nulla si sa di un eventuale cartellone né è stato pubblicizzata una campagna di abbonamenti, mentre, come negli anni scorsi, alla fine del mese inizierà la sola attività cinematografica, legata al cineforum, che però impegnerà la sala per un sol giorno alla settimana. La cosa desta non poche perplessità dal momento che stiamo parlando dell’antico cinena-teatro Acacia, in via Tarantino, nei pressi di piazza Medaglie d’Oro, costruito alla fine degli anni ’40, che in passato, con i suoi 676 posti di platea e 225 di galleria, è stato attivo con un ricco calendario di rappresentazioni teatrali. Nella scorsa stagione teatrale, dopo una breve pausa, l’Acacia era tornato alla ribalta, in grande stile, con un cartellone che prevedeva ben 10 spettacoli in abbonamento e quattro fuori abbonamento “. A richiamare l’attenzione su una vicenda che interessa tanti napoletani, amanti del teatro, legati peraltro da tanti ricordi all’antico cinema-teatro vomerese, è ancora una volta Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, particolarmente attento alle vicende che riguardano le attività culturali e spettacolari dell’area collinare partenopea.

 

“ Il Vomero - ricorda Capodanno – è stato, a giusta ragione, sempre considerato la “Cinecittà di Napoli” visto che agli inizi del novecento proprio nel quartiere collinare si trovavano due stabilimenti di produzione cinematografica. La “Partenope film”, fondata nel 1910 da Roberto Troncone, in via Solimena e la “Lombardo Film” , rilevata da Gustavo Lombardo e da cui sarebbe poi nata la “Titanus”, in via Cimarosa 186. A partire da quegli anni videro la luce numerose sale cinematografiche la prima delle quali, l’Ideal, sorse in via Scarlatti nel 1913. Oggi al posto di quella bellissima sala in stile Liberty, che i vecchi vomeresi ricordano ancora, vi è il megastore Zara “.

 

“ Fino agli inizi degli anni ’60 sulla collina partenopea si contavano ben dieci sale cinematografiche, compreso appunto il cinema-teatro Acacia – continua Capodanno -. Di queste negli ultimi lustri hanno chiuso i battenti ben sei. Oltre al già ricordato cinema Ideal, sono scomparsi l’Ariston in via Morghen, sostituito da una banca, il Colibrì in via de Mura, sostituito da un club fitness, il Bernini, sostituito da un negozio di abbigliamento per bambini, l’Abadir, già Orchidea, in via Paisiello dove attualmente c’è un supermercato e per ultimo l’Arcobaleno, chiuso nei mesi scorsi “ .

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI