Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 18 Luglio 2019

Pompei attende l’«Ora del Mondo»

Mercoledì 8 maggio torna l’appuntamento con la Supplica, la preghiera composta dal beato Bartolo Longo nel 1883. Anche quest’anno, sono attese decine di migliaia di fedeli che, ogni anno (in questo giorno e nella prima domenica di ottobre), si ritrovano a Pompei, in unione spirituale con i milioni di fedeli che in tutto il mondo recitano con fervore questa preghiera, per invocare grazie e protezione, in un crescendo di espressioni ardenti d’amore e di implorazione.

A presiedere il rito solenne sarà Mons. Tommaso Caputo, Arcivescovo Prelato di Pompei e Delegato Pontificio per il Santuario che, per la prima volta, dopo la sua elezione a Pastore della Chiesa pompeiana, guiderà la lode scandita dal popolo di Dio, riunito nella città vesuviana, per onorare la Madre di Gesù e Madre della Chiesa.

In preparazione al grande evento, lunedì 6 maggio, alle ore 18.00, in occasione del 74° anniversario della Dedicazione della Basilica, ci sarà la recita del Santo Rosario con l’Intronizzazione del Quadro della Vergine, che viene ricollocato sul Trono, oggetto di un recente intervento di restauro.

A seguire, alle 19.00, Mons. Tommaso Caputo presiederà la santa Messa. Martedì 7, alle 20.00, avrà inizio la Veglia Mariana mentre, alle 24.00, la santa Messa celebrata dall’Arcivescovo.

Come sempre, numerosissimi pellegrini giungeranno a piedi a Pompei per rinnovare la propria gratitudine alla Vergine che dispensa grazie a quanti la amano e si rivolgono a Lei. Tra questi, i fedeli di Pignataro Maggiore (Ce) che da circa 70 anni compiono questo atto di omaggio alla Madonna, percorrendo ben 90 km.

La celebrazione della santa Messa (ore 10.30) e della Supplica (ore 12.00), come ogni anno, si svolgerà sul sagrato della Basilica, davanti alla Facciata dedicata alla Pace Universale.

Il sacro rito sarà trasmesso in diretta televisiva da Napoli-Canale 21. L’impegno dell’emittente campana, inaugurato dal compianto editore Andrea Torino, oltre a confermare l’attenzione di Napoli Canale 21 ai grandi eventi religiosi che coinvolgono il territorio campano, permetterà a quanti non potranno essere presenti a Pompei di partecipare spiritualmente a questa grande preghiera corale per la Pace, la Giustizia e la Solidarietà.

La recita della Supplica, alle 11.55, potrà essere seguita in diretta televisiva anche su TV2000 (canale 28 del digitale terrestre e 142 di Sky).

L’Assistenza sanitaria sarà garantita dall’Associazione medici “San Giuseppe Moscati”, CISOM, UNITALSI, Croce Rossa, Croce del Sud, per l’intero arco della giornata. Dell’accoglienza si occuperanno le Associazioni di Volontariato: Ospitalità di Pompei; Associazione Nazionale Carabinieri; Associazione La Catena. Infine, l’Associazione Pompei Tourist Tutor accoglierà e assisterà i pellegrini in stretto contatto con l’Ufficio Rettorato.

 

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI