Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 28 Gennaio 2020

Il 12 gennaio l’ingresso di mons. Caputo a Pompei

Sabato 12 gennaio il nuovo Arcivescovo di Pompei, S. E. Mons. Tommaso Caputo, farà il suo ingresso solenne a Pompei. Il programma prevede, alle ore 16.00, in piazza Immacolata, il saluto del Sindaco, avv. Claudio D’Alessio, e il messaggio dell’Arcivescovo alla città. Seguirà la processione fino in Santuario, dove, alle ore 17.00, Mons. Caputo presiederà la Concelebrazione Eucaristica.

Mons. Caputo, sessantadue anni, nato ad Afragola, sacerdote dal 1974, è licenziato in Sacra Teologia e laureato in Diritto Canonico. È stato al servizio della Santa Sede dal 1980, ricoprendo vari incarichi nelle sedi diplomatiche di Rwanda, Filippine e Venezuela. Nel 1993 è stato designato Capo del Protocollo della Segreteria di Stato. Nominato Nunzio Apostolico a Malta e in Libia nel 2007, ha ricevuto la consacrazione episcopale dal Santo Padre Benedetto XVI, il 29 settembre 2007. Il 10 novembre 2012 è stato nominato Arcivescovo-Prelato e Delegato Pontificio per il Santuario di Pompei e, il successivo 21 novembre, si è insediato nella città mariana, succedendo a Mons. Carlo Liberati, che ha lasciato per raggiunti limiti d’età.

Fin dal primo messaggio che ha inviato alla Chiesa e alla città di Pompei, in occasione della sua nomina, Mons. Caputo ha espresso la propria gioia per l’incarico ricevuto, affidando se stesso e la sua nuova comunità ecclesiale alla Vergine del Rosario, riconoscendo questa terra benedetta da Maria come un orizzonte di grazia che, nell’Anno della Fede, si schiudeva nella sua vita di sacerdote e di vescovo. Il suo timbro fortemente mariano si è confermato nella preghiera composta per il suo insediamento, nella quale ha chiesto alla Madonna: «Intercedi per me le grazie necessarie per compiere in pienezza il piano di Dio. Ho accolto nella fede la chiamata del Santo Padre. Possa essere strumento docile ed adeguato perché insieme ai sacerdoti, ai religiosi e alle religiose, ai collaboratori, ai fedeli tutti della Chiesa di Pompei, formiamo una Chiesa che, recitando il Santo Rosario, contempli con i tuoi occhi il volto di Cristo, nostro Redentore e Salvatore, una Chiesa che, seguendo il tuo esempio di fede, offra ai milioni di pellegrini che vengono ai tuoi piedi esempio di comunione e di santità, riflesso della Trinità Santa, che vive e regna nei secoli eterni».

Per la cerimonia di inizio del Ministero Pastorale di Mons. Caputo sono attese a Pompei migliaia di persone, tra cui cardinali, vescovi, numerosi sacerdoti ed autorità civili e militari. Confermata la presenza del presidente di Malta, George Abela, e di vari diplomatici italiani e stranieri.

La cerimonia sarà trasmessa in diretta televisiva, a partire dalle 17.00, dall’emittente Telepace.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI