Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 26 Novembre 2020

Anida onlus prepara il catalogo per la settimana della moda di Milano

Prosegue incessante l’impegno dell’Anida Onlus, finalizzato all’inserimento lavorativo dei disabili.

L’Associazione Nazionale Italiana Diversamente Abili continua a portare avanti l’iniziativa del laboratorio per la produzione di capi di abbigliamento “Diversamente Moda”, nonostante debba fare i conti con la drammatica assenza delle istituzioni locali.

Lunedì 3 Dicembre 2012 dalle ore 15

Tunnel Borbonico (Garage Morelli) Via Morelli - Napoli

L’Associazione Anida Onlus presieduta da Giuseppe Sannino realizzerà un servizio fotografico che costituirà il nucleo centrale del catalogo di moda che l’organizzazione napoletana porterà a nel capolugo lombardo in occasione della propria partecipazio alla Settimana della Moda di Milano in programma dal 20 al 26 febbraio 2013, manifestazione che ospiterà più di 170 sfilate.

Protagonisti dello shooting fotografico saranno gli abiti venuti alla luce dalla cooperazione concretizzata dall’Anida, un’efficace sinergia che vede impegnati diversamente abili, giovani stilisti ed operatori del settore sartoriale, sotto la sapiente direzione di Pasquale Esposito, professionista esperto nell’organizzazione di eventi.

L’idea progettuale, che l’Anida continua a portare avanti, purtroppo. ancora in forma sperimentale – dichiara il Presidente dell’Associazione Sannino - ha come fine la creazione di un’impresa sociale per la lavorazione artigianale di capi di moda, che collochi al lavoro persone appartenenti alle categorie svantaggiate attraverso un percorso di formazione altamente qualificato.

Dopo la risoluzione prodotta dalla Commissione Lavoro della Camera ed i tavoli interistituzionali tenuti a Palazzo S. Giacomo nulla è più sortito – afferma Sannino amareggiato.

Ancora una volta – continua il Presidente dell’Anida – siamo costretti a richiamare alle proprie responsabilità gli organi politici ed istituzionali campani, in primis il Presidente Stefano Caldoro.

Invitiamo la Giunta presieduta da Caldoro – afferma ancora Giuseppe Sannino – a fare di più, puntando su iniziative efficaci che restituiscano dignità ai disabili della nostra regione attraverso lavoro vero.

Creare opportunità di lavoro per i disabili contribuirebbe alla crescita ed allo sviluppo della Regione e del Paese. Le belle parole – conclude Sannino – non servono a nulla, sono necessarie azioni e risposte concrete.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI