Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 30 Novembre 2020

Giano Vetusto festeggia i primi cento anni di nonna Rosa Carbone

A Giano Vetusto, il prossimo 15 marzo 2012, Rosa Carbone, vedova Rivezzi, compie 100 anni. È un evento straordinario, importante non solo per i familiari, ma anche per tutta la comunità locale. Rosa Carbone, nata, ovviamente, a Giano Vetusto il 15 marzo del 1912, è giunta a questa veneranda età in stato di salute ancora relativamente sano, malgrado le dolorose vicissitudini familiari vissute. Infatti, all’età di quattro anni le morì la mamma, rimanendo con altri tre fratelli piccolissimi ed il padre Andrea, essendo emigrato negli Stati Uniti d’America, dovette lasciare i figli alla custodia di parenti stretti. All’età di 20 anni si sposò con Carmine Rivezzi, ma questa breve gioia fu interrotta dalla morte della primogenita a solo 4 mesi di vita. Nel 1970, poi, le morì tragicamente il marito che cadde da una scala mentre lavorava alle viti. Da allora ha vissuto con rassegnazione lo stato di vedovanza, amorevolmente assistita dai figli Andrea e Maria. La longevità della centenaria non è un caso, infatti oltre all’integrità fisica, e la continua assistenza dei figli, c’è da considerare il fattore ereditario in quanto il padre morì all’età di 97 anni. Rosa Carbone non è la sola centenaria a Giano Vetusto, altre persone si sono avvicinate al traguardo dei cento, a conferma che il noto paese offre le migliori condizioni di vita propizie alla longevità. Proprio per la straordinarietà dell’evento tutto il paese di Giano Vetusto, prenderà parte ai festeggiamenti che prevedono: la celebrazione della Santa Messa di ringraziamento, presso la chiesa di SS. Filippo e Giacomo officiata dal parroco Don Antonio Nacca; a seguire, presso il salone polifunzionale, il Sindaco Dottor Antonio Zona consegnerà una targa ricordo alla neo centenaria; seguirà l’intervento del Professor Nicola Rivezzi. I festeggiamenti continueranno con un concerto di canzoni napoletane ed un nutrito buffet. La serata si concluderà con uno spettacolo di fuochi d’artificio. Le statistiche precisano che le donne sono più longeve degli uomini (altro che sesso debole) e non a caso in Italia su 16.000 centenari ben circa 12.000 sono donne. Congratulazioni ed auguri alla Signora Rosa anche da parte della Gazzetta di Caserta.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI