Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 13 Luglio 2020

San Nicola La Strada - Troppo alta la maggiorazione dell’addizionale comunale all’accisa dell’energia elettrica

Molti Cittadini sannicolesi si sono lamentati che la bolletta del consumo di energia elettrica ricevuta è notevolmente aumentata rispetto a prima, nonostante che, assicurano, il consumo di energia elettrica sia sempre stato in linea con le precedenti letture del contatore. Pensano che sia trattato di un errore e vorrebbero sapere cosa fare. La Direzione Relazioni Esterne dell’Enel S.p.A. ha fatto sapere che nel mese di gennaio 2012, sono stati conteggiati in bolletta importi in adeguamento  alla Legge del 26 febbraio 2011 n. 10 (di conversione del D.L. n. 225/2010 c.d. “Decreto Milleproroghe”) che ha previsto un’apposita maggiorazione dell’addizionale comunale (nonché di quella provinciale, ndr.) all’accisa dell’energia elettrica di San Nicola La Strada. Enel Servizio Elettrico ha già applicato le nuove accise nel corso del 2011, mentre Enel Energia nel mese di gennaio 2012 ha operato i relativi conguagli di imposta in occasione della prima fattura utile, effettuando il recupero in un’unica soluzione delle imposte non applicate nelle precedenti fatturazioni. La decorrenza della maggiorazione, secondo l’Enel, è stata stabilita dalle amministrazioni locali nel corso del 2011. Nella generalità dei casi la maggiorazione avrà effetto retroattivo dal 1° gennaio 2011 (ad eccezione di alcuni Comuni che hanno indicato una decorrenza diversa). L’importo che detti clienti si troveranno a pagare in bolletta”, precisa l’azienda elettrica, è un’imposta dovuta ai Comuni e ad alcune Province, e non ha alcuna relazione con la tariffa dell’energia elettrica il cui costo, invece, è rimasto invariato. In fattura appare nel dettaglio delle imposte una nuova voce denominata “maggiorazione addizionale comunale”. Sono esenti dal pagamento dell’addizionale comunale i clienti residenti con potenza impegnata fino a 3 kW, i cui consumi mensili non superino i 150 kWh. La giunta municipale del Comune di San Nicola La Strada, nel corso dell’approvazione del primo bilancio di previsione 2011 dell’esecutivo guidato dal sindaco Pasquale Delli Paoli, ha previsto il raddoppio del prelievo dell’accisa addizionale sull’energia elettrica a carico del comune e questa proposta è stata poi approvata nel corso del Consiglio comunale del luglio 2011 (con il voto contrario del Partito Democratico e della Federazione di Sinistra, ndr.), visto che la giunta precedente, retta dall’ex sindaco Angelo Pascariello, non aveva avuto l’opportunità di farlo. Purtroppo, stando così le cose, i cittadini sannicolesi dovranno solo pagare.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI