Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 18 Luglio 2018

Maggiorazione dell’addizionale comunale e provinciale all’accisa dell’energia elettrica

La Lega Consumatori Caserta porta a conoscenza dei consumatori che la Direzione Relazioni Esterne dell’ Enel S.p.A.  ha comunicato che nel mese di gennaio 2012, per alcuni clienti saranno conteggiati in bolletta importi in adeguamento  alla Legge del 26 febbraio 2011 n. 10 (di conversione del D.L. n. 225/2010 c.d. “Decreto Milleproroghe”) che ha previsto un’apposita maggiorazione dell’addizionale comunale e provinciale all’accisa dell’energia elettrica. Enel Servizio Elettrico ha già applicato le nuove accise nel corso del 2011 mentre Enel Energia nel mese di gennaio 2012 opererà i relativi conguagli di imposta in occasione della prima fattura utile, effettuando il recupero in un’unica soluzione delle imposte non applicate nelle precedenti fatturazioni e che interesserà: circa 255 mila clienti per la maggiorazione addizionale comunale e circa 120 mila clienti per la modifica addizionale provinciale. La decorrenza della maggiorazione è stata stabilita dalle amministrazioni locali nel corso del 2011. Nella generalità dei casi la maggiorazione avrà effetto retroattivo dal 1° gennaio 2011 (ad eccezione di alcuni Comuni che hanno indicato una decorrenza diversa). L’importo che detti clienti si troveranno a pagare in bolletta è un’imposta dovuta ai Comuni e ad alcune Province, e non ha alcuna relazione con la tariffa dell’energia elettrica che è invece rimasta invariata. Nell’elenco ufficiale sono riportati i 333 Comuni e le 6 Province (Belluno, Benevento, Caserta, L’Aquila, Napoli, Salerno) che hanno deciso di avvalersi di tale Decreto. Quindi, per quanto riguarda le fatture di Enel Energia, nel mese di gennaio avremo quanto segue: I clienti con fornitura di energia elettrica per uso domestico appartenenti ai 333 Comuni, la cui frequenza di fatturazione è coincidente con questo mese, si troveranno nella fattura di ciclo il conguaglio dell’addizionale da gennaio 2011. I clienti la cui frequenza di fatturazione è successiva, riceveranno una fattura ad hoc con il conguaglio dell’addizionale. In fattura apparirà nel dettaglio delle imposte una nuova voce denominata “maggiorazione addizionale comunale”. Sono esenti dal pagamento dell’addizionale comunale i clienti residenti con potenza impegnata fino a 3 kW, i cui consumi mensili non superino i 150 kWh. I clienti con fornitura di energia elettrica per “usi diversi dall’abitazione” (non domestici) appartenenti alle 6 Province (Belluno, Benevento, Caserta, L’Aquila, Napoli, Salerno), la cui frequenza di fatturazione è coincidente con questo mese, si troveranno nella fattura di ciclo il conguaglio dell’addizionale da gennaio 2011. I clienti la cui frequenza di fatturazione è successiva, riceveranno una fattura ad hoc con il conguaglio dell’addizionale. In entrambi i casi, nel dettaglio delle imposte in fattura sarà visibile solo una modifica del prezzo unitario e non la voce ad hoc come per le comunali. La Lega Consumatori Caserta informa altresì che tutti gli utenti interessati dagli aumenti delle addizionali comunali e provinciali riceveranno un’apposita comunicazione inserita in fattura (lettera ad hoc imbustata con la fattura stessa).

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI