Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 25 Novembre 2020

San Nicola La Strada - Consiglieri del Partito Democratico contro il parcheggio “della casta” riservato a sindaco e segretario comunale

Il gruppo consiliare del Partito Democratico di via Bronzetti (Raffaele Narducci, Lucia Annunziata, Vincenzo Santamaria e Giovanni Motta) ha portato alla luce il cosiddetto “parcheggio della casta”, quello che si trova a ridosso del Monumento ai Caduti nella centralissima piazza Municipio. Infatti, la scorsa settimana, i Consiglieri comunali del PD hanno fatto protocollato una istanza indirizzata al Comandante del Corpo della Polizia Municipale, Arcangelo Tranquillo, in cui chiedono al comandante, esperto del Codice della Strada “….di conoscere se il Codice della Strada prevede la possibilità che il Sindaco ed il Segretario comunale abbiano il parcheggio riservato per le proprie autovetture, mentre le auto della Polizia Municipale e dei Servizi comunali sostano sempre in divieto non avendo un posto riservato”. È ovvio che la risposta del Comandante Tranquillo sarà sicuramente negativa. I sostenitori del primo cittadino diranno: “Ma un sindaco o un segretario comunale avranno pure diritto a mettere la loro auto davanti ai loro uffici”. “Nooo, non ce l’hanno, lo prevede il Codice della Strada. Non si possono riservare spazi alla sosta a veicoli che non siano degli organi di polizia stradale, di cui all’art. 12, dei Vigili del fuoco, dei servizi di soccorso, nonché agli invalidi”. Il cosiddetto “parcheggio ad personam” può essere concesso solo a chi già possiede il contrassegno invalidi, ma il rilascio, come previsto dall'articolo 381 del Regolamento del Codice della strada, è discrezionale da parte del Sindaco. Si tratta di una scelta decisamente inopportuna quella di avere un’area riservata di parcheggio, per vari motivi. In primis, perché i cittadini hanno in odio qualsiasi cosa che sappia di “beneficio” mentre tutti gli altri sono costretti a girovagare per trovare un parcheggio. L’antipolitica la fa da padrone ed un “beneficio” del genere è uno scandalo, figuriamoci poi ora che fra poco saranno installati i “parcometri” su gran parte del territorio cittadino. Poi perché il primo cittadino deve dare “l’esempio”, lui è il primo che deve dimostrare ai suoi concittadini che le “regole” vanno rispettate. Poi perché fare due passi a piedi dal vicino parcheggio sito in Via SS. Cosma e Damiano al municipio fanno bene alla salute.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI