Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 04 Dicembre 2021

San Nicola La Strada - Delli Paoli, nonostante le critiche, conferma il servizio di vigilanza al comune fino al 31 marzo 2012

Appena si insediò come primo cittadino di San Nicola La Strada, uno dei primissimi provvedimenti che Pasquale Delli Paoli licenziò, con delibera di Giunta Municipale nr. 61 del 6 giugno 2011, fu l’istituzione di un servizio di vigilanza non armata e servizio passi da espletarsi presso la sede principale dell'Amministrazione, sita in Piazza Municipio, fino al 31 dicembre 2011, anche se la legge limita i compiti di Vigilanza delle Guardie Giurate ai soli beni patrimoniali mobili ed immobili mentre riserva esclusivamente alle Forze dell’Ordine la tutela dell’incolumità delle persone. Per il passato, per la verità, nel corso delle precedenti consiliature del sindaco Angelo Pascariello, ci sono stati episodi riguardanti persone mentalmente instabili e disoccupati esasperati per la mancanza di un posto di lavoro che avevano tentato di raggiungere l'ufficio del primo cittadino con la forza. In questi casi solo l'intervento della locale stazione dei Carabinieri ha evitato il peggio. Il servizio che Delli Paoli ha istituito lo scorso mese di giugno, fu affidato, con determina del settore Amministrativo atto n. 38/2011, alla società “GIS di Petrillo”, per la tariffa oraria di 14,50 euro al netto dell’Iva, consiste nella vigilanza non armata e nel  servizio passi da espletare nella guardiola già predisposta al piano terra della sede principale dell’Ente, durante l’orario ordinario di apertura degli uffici (ordinariamente dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00 con il rientro pomeridiano del Martedì e Giovedì, in pratica 36 ore settimanali. Tale servizio di sicurezza ha attirato le critiche, ovviamente, dei cinque consiglieri di maggioranza, ma anche di numerosi cittadini che non ritengono indispensabile spendere 522 euro alla settimana o 2088 euro al mese che dir si voglia, per la vigilanza dello stabile comunale anche perché qualsiasi persona fuori di mente potrebbe, in qualsiasi momento, aggredirti appena fuori dalla sede municipale. Ma Delli Paoli non si è curato delle critiche che gli sono piovute addosso e con delibera di Giunta Comunale, nr. 154 del 29 dicembre 2001, visto che “essendo questo Ente all’inizio di nuova legislatura e quindi in piena fase organizzativa, non può eliminare al momento tale servizio per non creare evidenti disservizi agli uffici ed alle istituzioni che operano all’interno della sede comunale”, ha prorogato il servizio di vigilanza non armata e servizio passi fino al 31 marzo 2012, per una spesa complessiva di 6.200 euro facendo “…fonte alla relativa spesa utilizzando i 12.mi del cap. 1005 del redigendo bilancio
2012”. Soldi, questi ultimi, che potevano benissimo essere spesi diversamente in favore della cittadinanza.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI