Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 22 Settembre 2019

Casagiove - Solidarietà lavoratori Firema, convocato il consiglio comunale

Dopo un anno di amministrazione straordinaria alla Firema, la situazione è sempre più preoccupante. I lavoratori in cassa integrazione sono senza alcun reddito già da alcuni mesi e non si sa per quanto tempo ancora dovranno subire questo trattamento, visto che il decreto per la nuova cassa, scaduta a luglio, non è stato ancora firmato dal governo. Tutti sanno che le commesse per la costruzione dei treni campani sono ferme perché la Regione Campania non dà i finanziamenti promessi. Finmeccanica, che era interessata all'acquisto, ha dichiarato la volontà di vendere il settore trasporti, contribuendo così allo smantellamento di un settore strategico per l'Italia. La totale assenza del Governo e del ministro Romani in materia di politiche industriali ha prodotto dei disastri in tutti i comparti produttivi del Paese: in Italia si rischia di non costruire piu' auto, treni e navi e di perdere settori fondamentali come le telecomunicazioni e la chimica. Tutto cio avviene a danno del sistema produttivo del secondo Paese europeo nel settore manifatturiero quale noi siamo, con gravi danni ai lavoratori. Per questi motivi il Presidente del Consiglio comunale di Casagiove, dr. Roberto D'Andrea, ha convocato il consiglio comunale per venerdì 18 novembre con un solo punto all'ordine del giorno: Solidarietà lavoratori Gruppo Firema Trasporti. Siamo convinti che di fronte alla grave crisi che stanno vivendo i lavoratori della Firema, l'intero consiglio comunale di Casagiove, all'unanimità, delibererà non solo la solidarietà di una intera Città ma attiverà anche iniziative in merito.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI